schizofrenia italia: terroristi, soap opera bagnasco, dervisci, e (dulcis in fundo) francesco

italy.jpg

diario di bordo, anno astrale 2007, località italia, affetta da schizofrenia etico/morale/religiosa  incontrollata.

ultime nuove dallo stato bananopoli. mentre in turchia ci sono manifestazioni a favore  della laicità dello stato, e tutti applaudono la maturità di tali iniziative, in italia la laicità è messa in discussione dalla soap opera bagnasco, che come un bambino capriccioso fa di tutto per essere notato e far parlare di sè. alcuni lo minacciano fisicamente ( i soliti gruppi eversivi nati non si sa come e non si sa dove), e ovviamente tutti lo difendono, dal presidente della repubblica ad ogni tipo di autorità. poi un comico (tale rivera) fa una battuta innocente e gli danno del terrorista (e giù all’inferno! come osi? ateo miscredente!) il tutto perchè la morale cattolica è giusta e perfetta e discende da dio  , invece la morale islamica in turchia è cattiva e una vita laica è quanto di più diabolico esista.

magari invece di ripetere questo assioma allo sfinimento, ce lo possono spiegare, perchè io francamente non lo capisco. 

vi lascio con il solito spunto di riflessione, per guardare le cose fuori da questo casino volutamente caotico che ha l’unico scopo di non far ragionare, ma di far affiorare i sentimenti più puerili.

islam e cristianesimo hanno molti punti di contatto, e anche importanti. non ve lo diranno mai perchè tenerci divisi e ignoranti è la loro prima direttiva.

francesco d’assisi ( ho omesso volutamente l’appellativo cattolico di santo, poi vi dico perchè) durante i suoi peregrinaggi arrivò dal sultano persiano, che lo guardò e disse: caro straniero, ti rispetto perchè sei uguale ai nostri dervisci, che qui da noi hanno fama di mistici e saggi. per questo puoi girare nelle mie terre liberamente. anche se il tuo papa è in guerra contro di noi.

come vedete la storia si ripete, con modalità diverse, ma il succo rimane. e come vedete i mistici e i saggi ci sono qui da noi, come altrove, anche nella terra dell’odiata religione, culla del terrorismo e della violenza, terra di barbari e incolti, nemici della nostra cultura.
P.S. non ho dato del santo a francesco perchè vorrei dargli un appellativo un pò più universale: satya, avatar, maestro, fate voi. “santo”, cattolicamente parlando, mi sembra limitativo.

Advertisements

One Response

  1. Buon post, amico

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: