cosa è il satanismo

beh, molti ci comandano, molti sono i meccanismi di controllo, e quello che vi propongo è uno di questi.

chiariamo subito cosa intendo per satanismo. scordatevi subito gente incappucciata che sgozza capretti e invoca il demonio. oddio, esisteranno anche quelli, ma non solo quelli. credo che possa essere considerato satanico ogni comportamento che abbia nel suo intento emozioni come l’ipocrisia, il materialismo vuoto, il bisogno del possesso, la menzogna, la falsità. e più in generale ogni cosa che vada contro la verità e l’aiutare gli altri. quei poveri deficenti ( ad esempio) che girano in suv non si sa per quale motivo non usando bene il denaro ( un mezzo) che invece potrebbe essere usato per scopi più nobili fanno parte di questa spirale perversa, e anche solo per ignoranza, la alimentano.

che oggi il mondo sia governato da questi comportamenti satanici, mi sembra un dato di fatto innegabile. certamente per lo più attraverso l’ignoranza del cittadino medio che senza accorgersene alimenta questa spirale negativa.

poi ci sono invece persone che questi comportamenti li fanno volutamente, ben consci di quello che fanno. e aihmè molti circoli esclusivi politici, finanziari e persino religiosi sono animati da questi intenti. e usano ogni mezzo per soggiogare gli altri. in questo caso tutti gli altri abitanti della terra. questo che vi piaccia o no è la situazione attuale del pianeta.

e ora il video, che pur con qualche inesatezza ( satanismo contrapposto a cristianesimo? forse solo sulla carta, nella realtà certo, no) rende l’idea:

Advertisements

10 Responses

  1. M. Blondet è uno strano personaggio che vede la pagliuzza – si fa per dire – nell’ occhio altrui e non vede la trave che occupa il suo.
    Ha compreso molte cose ma è incapace di una visione globale del problema esoterico.
    La sua diffidenza innata nei confronti della spiritualità – quella autentica, non quella contraffatta ed invertita – gli fa fare di ogni erba un fascio.
    Per lui sempre e comunque l’esoterismo ed il satanismo coincidono. Che dire delle facce di Vescovi ed Arcivescovi le cui faccione inalbera in bella vista sul suo sito? Blondet è personaggio ambiguo e venduto ad un’altra Massoneria anche più potente di quella ufficiale: la Massoneria dei chiericuti e dei tonacati.

  2. su blondet siamo d’accordo: non vede i problemi celati nel buco nero vaticano, non capisce quanto sia un inganno la religione grottesca di sacra romana chiesa, e fa un polpettone unico tra esoterismo, magia, satanismo, gnosticismo, filosofie orientali. ciao

  3. Credo che il satanismo alberghi dove meno ce lo aspettiamo. Su Blondet, concordo con Paolo. Non mi stupirei se colui, in realtà, fosse un…

    Ciao!

  4. Ma quelli come Blondet sono persone che hanno bisogno di aggrapparsi a qualcosa per curare la loro cronicainsicurezza e psicanaliticamente si direbbe: ‘hanno bisogno di attaccarsi alle sottane della mamma’.
    Sono incapaci di ragionare con la propria testa e necessitano sempre di riconoscere qualche autorità al di sopra di loro che autorità non è.
    Però per essere così occorre in più anche una buona dose di mala fede e di cattiveria innata.
    Ma questa dote fra i Cattolici doc non manca no di certo.

  5. @ paolo: esattissimo. ricordo che ho letto alcuni studi di astrologia di lisa morpurgo ( per lei esistono 12 pianeti e 12 costellazioni) in cui si evidenziava come ad esempio i preti hanno nel loro disegno natale forti lesioni nella casa significante la famiglia-la madre. come se la grande chiesa romana e il suo credo sia una famiglia adottata dalle persone per riempire un vuoto emotivo di rigine familiare.
    come dici tu: hanno bisogno di attaccarsi a qualche sottana. ciao

  6. la tua definizione del satanismo fa un pò ridere… sembra fatta da uno scrittore di famiglia cristiana… sei molto lontano dal sapere cosa sia il satanismo, non dovresti scriverne, ti eviti brutte figure.

  7. caro alex, a me fa un pò ridere la gente come te.
    ma come nel 2008 esistono ancora persone ( come te ) che si presentano così? battezzando idee altrui come un professorino da due soldi?

    tu sicuramente sei molto lontano da sapere cosa è l’educazione e l’intelligenza. se vuoi, invece di insultare, parlare dell’argomento, visto che ne sai a pacchi ( così fai intendere), prego.

    se no, risparmia figure da professorino.se c’è una cosa spregevole è la maleducazione e la saccenza.

  8. ascoltando queste dichiarazioni della Gatto Trocchi verso personaggi importanti mi vien da pensare che forse non si è suicidata, ma l’hanno suocidata, cosa ne dite?

  9. cacchio ciro, questa del suicidio proprio non la sapevo. saresti così gentile se hai qualche link di inviarci più materiale?

    in effetti suicidio….mah!

  10. In un esorcismo che riporta Domenico Mondrone nel suo libro “A tu per tu col Maligno” (La Roccia,Roma ), satana gli dice:

    “Non vedi che il suo regno (di Gesù) si sgretola e il mio si allarga giorno per giorno sulle rovine del suo? Provati a fare il bilancio tra i suoi seguaci e i miei, tra quelli che credono nelle sue verità e quelli che seguono le mie dottrine, tra quelli che osservano la sua legge e quelli che abbracciano le mie. Pensa soltanto al progresso che sto facendo per mezzo dell’ateismo militante, che è il rifiuto totale di Lui. Ancora poco tempo e il mondo cadrà in adorazione dinanzi a me. Sarà completamente mio. Pensa alle devastazioni che sto portando in mezzo a voi servendomi principalmente dei suoi ministri (la luce più è radiosa e più infastidisce Satana; non sono le lampadine spente dei poveri peccatori ad impensierirlo. Egli perciò si scatena contro i ministri di Dio! – n.d.a ). Ho scatenato nel suo gregge uno spirito di confusione e di rivolta che mai finora ero riuscito di ottenere. Avete quel vostro pecoraro vestito di bianco che tutti i giorni chiacchiera, grida, blatera. Ma chi lo ascolta? Io ho tutto il mondo che ascolta i miei messaggi e li applaude e li segue. Ho tutto dalla mia parte. Ho le cattedre con le quali ho dato scacco alla vostra filosofia. Ho con me la politica che vi disgrega. Ho l’odio di classe che vi dilacera. Ho gli interessi terreni, l’ideale di un paradiso di terra che vi accanisce gli uni contro gli altri. Vi ho messo in corpo una sete di denaro e di piaceri che vi fa impazzire e vi sta riducendo in un’accozzaglia di assassini. Ho scatenato in mezzo a voi una sessualità che sta facendo di voi una sterminata mandria di porci. Ho la droga che presto farà di voi una massa di miserabili larve di folli e di moribondi. Vi ho portati ad ottenere il divorzio per sgretolare le famiglie. Vi ho portati a praticare l’aborto con cui fate stragi di uomini prima che nascano. Tutto quello che può rovinarvi non lo lasco intentato, e ottengo ciò che voglio: ingiustizie a tutti i livelli per tenervi in continuo stato di esasperazione; guerre a catena che devastano tutto e vi portano al macello come pecore; e insieme a questo la disperazione di non potersi liberare dalle sciagure con le quali devo portarvi alla distruzione. Conosco fin dove arriva la stupidità degli uomini, e la sfrutto fino in fondo. Alla redenzione di quello che si è fatto ammazzare per voi bestie ho sostituito quella di governanti massacratori, e voi vi buttate al loro seguito come stupidissime pecore. Con le mie promesse di cose che non avrete mai sono riuscito ad accecarvi, a farvi perdere la testa, fino a portarvi facilmente dove voglio. Ricorda che io vi odio infinitamente, come odio Colui che vi ha creati”. Poi aggiunse: “In un secondo momento mi lavorerò uno per uno i parroci rispetto al loro pastore. Oggi il concetto di autorità con funziona più come una volta. Sono riuscito a dargli uno scossone irreparabile. Il mito dell’ubbidienza sta tramontando. Per questa via la Chiesa sarà portata alla polverizzazione. Intanto vado avanti con la decimazione continua dei preti, dei frati e delle suore, fino ad arrivare allo spopolamento totale dei seminari e dei conventi; tolti di mezzo i Suoi “operai della Vigna”, subentreranno i miei e avranno via libera nel loro lavoro definitivo”. Quindi rivelò:

    Quali sono i suoi migliori collaboratori: “A me preme incrementare il numero dei preti che passano dalla mia parte. Sono i migliori collaboratori del mio regno. Molti o non dicono più messe o non credono a ciò che fanno sull’altare. Molti di essi li ho attirati nei miei templi, al servizio dei miei altari, a celebrare le mie messe. Vedessi che meravigliose liturgie ho saputo imporre loro a sfregio di quelle che celebrate nelle vostre chiese. Le mie messe nere”.
    Quali sono i suoi più grandi nemici: “Quelli legati alla Sua amicizia, quelli che Egli riesce a conservare sempre suoi. Quelli che lavorano e si consumano per i suoi interessi che zelano la sua gloria. Un malato che per gli amici soffre e si offre per gli altri. Un prete che si conservi fedele, che preghi molto, che non si sia mai fatto contaminare, che si serve della messa, di quella tremenda maledettissima messa, per farci un male immenso e strapparci una moltitudine di anime. Questi sono per noi gli esseri più odiosi, quelli che maggiormente pregiudicano gli affari del nostro regno”.
    Infine satana, mostrandogli una folla sterminata di giovani in una piazza di città gli disse: “Guarda, guarda che spettacolo meraviglioso!… E’ tutta gioventù passata dalla mia parte. E’ gioventù mia. Molta l’ho irretita con la lussuria, con la droga, con lo spirito del materialismo ateo. Quasi tutti sono venuti sù senza i soliti sciacqui battesimali. Questi giovani sono passati attraverso scuole programmate su ateismo sindacale. Lì hanno imparato che non è stato quello di lassù a creare l’uomo. Ora sono agguerriti a una lotta attiva contro di lui, che resiste a scomparire. Ma scomaprirà. E’ fatale! Questi miei giovani hanno imparato a disfarsi di tutte le cosiddette verità eterne. Per essi esiste solo il mondo materiale e sensibile. E’ stato un gigantesco lavaggio al cervello, e ci serviremo di questo per tutti coloro che osassero ancora tenersi aggrappati alle vecchie credenze. Egli deve scomparire in modo assoluto dalla faccia della terra. Presto verrà il giorno che neppure il suo nome verrà più ricordato. Le poche cose di resistenza che non riusciremo ad eliminare con la nostra filosofia, le annienteremo col terrore. Ci sono per i resti decine e decine di lager dove li manderemo a marcire. Così per tutti i paesi della terra. Uno dopo l’altro devono cadere ai miei piedi, abbracciare il mio culto, riconoscere che l’unico signore del mondo sono io…”
    In una seduta medianica: “Io copro di rovine il mondo, lo inondo di sangue e di lacrime; io deformo ciò che è bello, rendo sordido ciò che è puro, abbatto ciò che è grande; faccio tutto il male che posso e vorrei poterlo aumentare fino all’infinito. Io sono tutto odio, niente altro che odio. Se conosceste la profondità, l’altezza e la larghezza di quest’odio, avreste un’intelligenza più vasta di tutte le intelligenze che vi furono fin dal principio del mondo, anche se queste intelligenze fossero riunite in una sola. E quanto più odio, tanto più soffro, ma il mio odio e le mie sofferenze sono immortali come me, perché io non posso non odiare, come non posso non vivere sempre. Ciò che accresce in me questa sofferenza, ciò che moltiplica questo odio è il pensare che io sono stato vinto, che odio inutilmente e che faccio tanto male inutilmente. Ma che dico, inutilmente? No! Una gioia l’ho, se posso chiamarla tale; è l’unica gioia che io abbia; quella di uccidere le anime per le quali Egli ha versato il Suo sangue, per le quali è morto, risorto e salito in cielo. Ah, si! Io rendo vana la sua incarnazione, la sua morte; le rendo vane queste cose per le anime che uccido. Capite? UCCIDERE UN’ANIMA!!! Egli l’ha creata a Sua immagine, l’ha amata di un amore infinito, per lei fu crocifisso. Ma io quest’anima gliela prendo, gliela rubo, la uccido e la perdo con me. Io quest’anima non la amo, ma l’odio sommamente; eppure essa mi ha preferito a Lui. Come mai io dico queste cose? Vi potreste convertire, anche voi! Potreste scapparmi! Eppure debbo dirle queste cose, perché Egli mi costringe. Volete sapere quanto io soffro e quanto odio? Io sono capace di odio e di dolore nella stessa misura con cui ero capace di amore e di felicità. Io, Lucifero, son divenuto satana, l’avversario. In questo momento io ho tutta la terra nel mio pensiero, tutti i popoli, tutti i governi, tutte le leggi. Ebbene, io tengo la direzione di tutto il male che si prepara. E, dopo tutto, quale vantaggio me ne viene? Io sono stato vinto già prima! Tuttavia qualche vantaggio l’ho ricavato; io gli uccido delle anime, delle anime immortali, delle anime che Egli ha pagato sul Calvario” ( J.Daniel, Lucifero smascherato, EP).

    tratto da:
    http://www.mariadinazareth.it/inferno%20libro%20a%20tu%20per%20tu….htm

    vedi anche:
    http://paolofranceschetti.blogspot.com/2009/08/cosa-serve-la-crisi-finanziaria-parte-2.html
    http://paolofranceschetti.blogspot.com/2009/05/il-sistema-in-cui-viviamo-il-sistema.html

    Filippo Matteucci

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: