perchè la scienza è limitata

medico.jpg

se ancora qualche illuso che capita nel blog crede alla scienza e agli scienziati come forieri di verità, bè, allora o è uno stolto o un ignorante. o semplicemente sta troppo tempo sbracato davanti alla tv, dove, appunto, vendono il concetto del “statisticamente provato”, “empiricamente svelato” come mezzo unico e assoluto e indiscusso della verità.

eppure tutto ciò è molto lontano dalla realtà. se volete un esempio di come senza le conoscenze della scienza platone avesse già scoperto mirabolanti proprietà dell’acqua, guardate questo mio vecchio post

ora vi propongo un bel post di un blog amico, che spiega come la scienza sia spesso una pseudoscienza.

morale finale? superiamo la finta divisione scienza/positivismo vs percezioni non materiali/negatività perchè questo è una LORO leva di comado/divisione fortissima. e cerchiamo di ritornare (come le culture antiche) al concetto di unità del creato e riuniamo il dualismo percezione materiale/percezione intuitiva

“Non esiste una palla di cristallo che magicamente rivela la verità e la scienza è il metodo migliore per capire come funziona il corpo umano e come fare a star bene. Detto questo va però anche compreso che la scienza è solo raramente esatta e spesso è frutto di processi che nascono da dogmatismi e/o da statistiche inesatte o persino bugiarde. La maggior parte dei nuovi studi scientifici che leggiamo quindi devono essere presi con le pinze e alcune volte persino ignorati; è solo il tempo che ci garantirà una certa dose di verità.

Ecco un esempio per spiegare meglio questo concetto:
Uno scienziato (
Ancel Keys) voleva sapere se i grassi saturi erano adatti all’alimentazione umana; il Dr. Keys studiò quindi il consumo di grassi in nazioni come il Giappone, l’Italia, gli USA e il Canada e trovò una correlazione affidabilissima fra il consumo di grassi e l’infarto. Questo studio è alla base della alimentazione moderna e alla base della Lipid hypothesis
C’è solo un piccolo problema…
Anni dopo questa ricerca un gruppo di scienziati, fra cui Mary G. EnigW, eseguono alcune ricerche proprio su questo argomento e scoprono che i grassi non fanno poi così male. Come è possibile? E’ possibile perchè nel primo studio erano stati omessi i dati di paesi come l’ Olanda e la Norvegia dove le persone mangiano molti grassi e hanno pochi infarti e paesi come il Cile dove vengono consumati pochi grassi e si hanno moltissimi infarti.
Questa “dimenticanza” fece avere al primo scienziato la foto in copertina sul Times e fece in modo che questi ricercatori analizzando le abitudini dei paesi appena elencati giungessero alla conclusione che i grassi non incidono per niente sulla salute. ovvero i grassi fanno aumentare il colesterolo e alti livelli di colesterolo causano infarto caridaco.

In questo esempio non si vuole di certo dimostrare che i grassi fano bene alla salute (come molte persone potrebbero pensare leggendo superficialemente i risultati degli studi della Dr.ssa Ening) ma che la scienza è spesso portatrice di mezze verità assunte come dogma dalla comunità scientifica e che sono anche spesso impossibili da scardinare.
Utile può rivelarsi la lettura del libro Mentire con le statistiche che ci spiega in modo semplice e il modo in cui ci prendono spesso in giro (vedi come esempio la falsa lettura della diminuizione della disoccupazione in Italia…)

Altra domanda da porsi quando ci si trova poi di fornte ad uno studio scientifico è: chi ha finanziato questo studio? Molte analisi hanno dimostrato che il finanziatore (vd. casa farmaceutica) influenza in modo decisivo i risultati delle ricerche commissionate che spesso (chissà perchè…) vengono anche pubblicate su giornali scientifici con un alto Impact Factor.”

Advertisements

One Response

  1. Il tempo della “scienza” è finito. Per sempre.

    Ciao

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: