siamo alle solite: mer..a su akhenaton

sono molto incazzato. stavolta davvero. e siamo alle solite: un buon blog con ottimi spunti di ufologia riportando una notizia di altra fonte di fatto fa disinformazione, e dà agli utenti una distorsione della realtà.

leggete questa notizia, non isolata per carità, sul grande ( no, grandissimo) avatar akhenaton. affetto da sindrome di marfan, o di klineferter, addirittura un mutante come quelli di x-men. e allora mi incazzo.

un faraone che ebbe il coraggio di inimicarsi il clero di tebe ( che gestiva di fatto l’egitto), e che per questo fu ucciso e cancellato dalla storia (la sua città amarna fu rasa al suolo, il neo culto cancellato quasi del tutto), il faraone che per primo mise nell’iconografia classica la moglie e le figlie al pari suo (cosa mai vista prima e nemmeno dopo) , che superò il paganesimo dei mille idoli per unificare sotto il culto del sole, ebbene a questo avatar la storia moderna lascia solo notizie da gossip.

nessuno che mai prova a “leggere” il suo regno come un regno nuovo in cui il faraone non veniva sempre messo come un combattente potente e forte, ma come un amorevole padre che si fa ritrarre con moglie e figli… nessuno che vede il neo culto solare come il superamento di un paganesimo dai mille idoli e dai mille dei. e poi scusate, ma se mille culture antiche ( dai maya fino al taoismo imperiale) leggono nel sole una divinità, un padre amorevole, una fonte di luce e di vita, perchè dobbiamo sempre e solo bollarle come sciocchezze?

va bene, allora tenetevi il dio cattolico che vi manda all’inferno ( ipse dixit pope catzi), tenetevi i comandamenti venuti dalla folgore di dio, tenetevi il dogma della verginità della madonna.

io mi tengo le amorevoli e commoventi e rivoluzionarie ( per l’epoca) idee di akhenaton…

Advertisements

19 Responses

  1. Ciao parvatim,che mi dici di un’idea che alcuni dicono e cioè che il culto di akenatoin fu portato da mosè o che akenathon stesso fosse mose.

    Ciao e grazie

  2. @svagat: non credo proprio. non ho certezze in proposito, ma faccio un ragionamento.
    il dio di mosè ( il dio ebraico) è un dio da temere, un dio che dà ordini ( i comandamenti),insomma un dio-padrone. l’archetipo della cultura maschilist-patriarcale, che porta con sè violenza giustificata, orrori, guerre, violenza e il culto del capo a cui sottomettersi.
    l’idea del sole-divinità di akhenaton è ben diversa. nessun faraone simbolo della fallocrazia maschilista, ma un padre amorevole con moglie e figli. per di più un faraone che ripudiava la guerra,visto che è storicamente accertato che nel suo regno molti nemici ai confini d’egitto riconquistarono terre e domini.ciao

  3. Ho letto ieri la notizia su Akhenaton che forse fu discendente degli Amici di Horus (o di origine aliena?). Si ritiene che Mosè fu un mago e sacerdote egizio, seguace del culto monoteista di Amenophis IV, ma poi il suo insegnamento tralignò e fu adattato alla mentalità nazionalista e vendicativa degli Habiru. Ovviamente sono solo ipotesi, perché sono periodi lontanissimi difficili da ricostruire.

    Ciao!

  4. Grazie ancora parvatim, ora che mi ci fai pensare non so neanche come io abbia potuto farti una domanda simile.

    Ciao, a presto

  5. (MELOS=canto)+(TEUS=Dio)=(MELATEON=canto di Dio)=melATONina, prodotta dalla ghiandola pineale (o epifisi). Probabilmente il copricapo allungato di AkhenATON rappresenta proprio codesta ghiandola.

    Ciao 😉

  6. Il tuo modo di fare storia a sciabolate ovvero di getto, caro Parvatim, mi lascia perplesso e un pò incredulo.
    L’Akhenaton di cui parli e di cui vagheggi è un prodotto della tua mente o meglio dei pregiudizi circa quel personaggio piantati nella tua mente.

    Temo che la storia non si faccia così. Per di più intendi la storia della spiritualità come qualcosa in divenire ed in miglioramento e di conseguenza applichi ad essa il paradigma darwiniano.
    Ma la ricerca del Sè non evolve, non muta attraverso le ere.

    Dire che Akhenaton era affetto da sindrome di Marfan non è poi tanto inusitato. Il suo aspetto fisico immortalato nelle sculture del tempo sono lì per farci capire che nel personaggio – uomo o donna? anche su questo non v’è certezza- qualcosa di importante non quadrava.
    Quanto poi al suo ‘capolavoro’ , vale a dire ‘l’Inno al Sole’, per ‘sole’ si intende il sole fisico, naturale esperito per di più panteisticamente. Dunque non il Sole spirituale, il Sè che brilla nell’uomo rigenerato.

  7. Ma scusa, perchè il politeismo starebbe di molti gradini più in basso rispetto al monoteismo?
    Chi si dichiara monoteista è dunque più furbo ed intelligente di chi crede ad una molteplcità di Dei?

    In realtà trattasi semplicemente di differenti modalità di rapportarsi al Sacro, ciascuna valida e legittima dal proprio punto di vista.

  8. caro paolo, siamo d’accordo su tutto, magari io mi esprimo con un pò di foga, e infatti il post nasce più da uno sfogo che da il volere incensare nozionismi netti.
    sul monoteismo poi, il nodo è cosa si intenda per divinità: come dici tu un sè interiore di cui il sole è l’archetipo, piuttosto che qualche simulacro-pagano di vuoto materialismo.

    sull’aspetto fisico di akhenaton: chi ti dice che non volesse proprio rappresentare un essere androgino, che trovi in tante raffigurazioni alchemiche come il risultato della via gnostica percorsa?
    ciao

  9. Allora Paolo diccelo tu come stanno le cose con akenathon

    Grazie

    Ciao

  10. Paolo, la tua domanda riguardo alla preferenza fra politeismo e monoteismo è pertinente e fondata. Ritengo, magari semplicisticamente, che un culto politeista rappresenti una fase precedente della differenziazione psichica dell’uomo nella quale si confronta con nuclei psichici che non essendo ancora in grado di integrare proietta esternamente come forze sovrastanti ed energie contrapposte e dualisticamente polarizzate. Nel processo evoluzionistico di individuazione psichica il monoteismo rappresenterebbe un tentativo di integrazione di questi nuclei psichici o archetipali in un disegno unico e integrato. Naturalmente priva è arrivato un dio unico ed esclusivo esterno al soggetto e fortemente polarizzato col suo ntagonista; attraverso sviluppi già noti si giungerà infine a un dio unico interno integrante le molteplici modalità espressive delle energie psichiche rappresentate simbolicamente dalle diverse divinità.
    Spinoza docet…..
    UN saluto

    PS: cmq l’immagine ermafrodita di Akhenaton parla direttamente al nostro inconscio sessualmente indifferenziato; millenni in anticipo rispetto a quanto avverrà e a quanto già miticamente narrato da Platone nel Simposio

    PSS: Amarna è un luogo magico e spiritualmente intensissimo. Se andate in egitto non potete non visitarlo

  11. gentilissimo timor, ti sarei grato se mi dicessi della tua esperienza ad amarna, visto che ho in programma ( non a breve, però) un viaggio proprio lì , sulle orme dell’amato akhenaton…

  12. Il fascino di Amarna è sicuramente legato più al paesaggio dove sono incastonate le tombe di Akhenaton e Nefertiti piuttosto che al contenuto artistico degli interni. Le tombe sono infatti scavate all’interno di un bassopiano roccioso circondato da un paesaggio lunare degno del film Capricorn One per chi lo ricorda. Il senso di extradimensionalità che si respira è fortissimo e messo in risalto dalla completa assenza delle note fiumane di turisti.
    A me è successo un fatto singolare, merito del luogo e di una persona che mi accompagnava che a saputo sincronizzarsi con alcuni miei vissuti precedenti canalizzando un’energia che mi ha fatto versare lacrime di guarigione e donarmi la visione di un altro futuro possibile per la Terra.
    Ciao

  13. Ciao a Tutti, si può ?
    Forse qualcuno fa confusione tra Akhenaton e Tutankhamon, quest’ultimo fu ucciso.
    Di Mosè ed Akhenaton scompaiono le tracce nello stesso periodo.
    Che Mosè fosse stato iniziato al culto di Amon, poi Aton è assodato; gli ebrei-egizi furono difatti chiamati Ammonniti in quanto adoratori del dio Amon, oltre che per un periodo adoratori del vitello d’oro simulacro del dio egizio il toro Api.
    Che Mosè fosse stato un sacerdote di Amon ce lo fa pensare la parola, nella Bibbia consonantica, KRN (KeReN = corna) che esibiva Mosè/Akhenaton quando salì e ridiscese il Monte Sinai. I sardoti di Amon indossavano un copricapo provvisto di corna !
    Michelangelo al suo Mosè a scolpito delle corna non dei raggi che hanno una forma ben diversa!!
    Poi sarebbe interessante sapere cosa a nascosto Hovard Carter durante gli scavi della tomba di Tuthankhamo che scatenò una sequela di morti improvvise!!!
    Per ora ciao

  14. ciao kefos: la storia di mosè/ammonita proprio non la sapevo…grazie delle delucidazioni

    ma tra amon e aton cì è qualche migliaio di anni luce di differenza….

  15. Ciao parvatim

    L’ipotesi non è tanto peregrina:

    http://deicida.splinder.com/

    ( scusa per le acca che ho lasciato sulla tastiera ).
    Ciao

  16. @ RobertoB

    … forse stai confondendo Akhenaton con Tutankhamon.

    Akhenaton/Mosè fu cacciato dall’Egitto insieme al suo popolo ( un misto di Egizi, Habiru, Hyksos ) in quanto ERETICO !

  17. Scusate, ma Tutankhamon non fu ucciso, come è stato dimostrato dalla TAC: ha riportato una frattura alla tibia che probabilmente determinò un’osteomielite o un’embolia polmonare. E inoltre, notizia recente del “Sole 24ore” fornita da Aristide Malnati che Akhenaton fosse padre anche di Tutankhamon. Saluti.

  18. Anche per me la figura di Akhenaton rappresenta da anni una fonte di grande ispirazione. Io sono quasi certo che con lui nasca il monoteismo da cui si svilupperà prima la religione ebraica, poi il cristianesimo e a sua volta il cattolicesimo. Il dio dei primi ebrei era chiamato anche Adonai e la similitudine con Aton non è da poco. In una stele funeraria dal libro dei Morti, compare una preghiera molto simile al padre Nostro, e guarda caso, termina con la parola Amon, molto simile all’amen con cui terminano le preghiere cristiane. Le leggi promulgate da Akhenaton ad Amarna sono molto simili ai 10 Comandamenti e molte altre cose potrebbero essere aggiunte. Mosè fu sicuramente un suo seguace, forse giunto anch’egli da Akhet-aton, mentre non credo possibile identificare la sua figura con quella di Akhenaton. Vivono in epoche diverse, Mosè nella fase storica legata a Ramesse II, forse il faraone dell’esodo. Ma un faraone che riporta in auge il culto del sole

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: