vi spalmereste del petrolio?

ecco da un bel blog (clikka) ricco di consigli per la salute molto spicci, ma assai validi un post che mette in guardia su un prodotto comunissimo che sicuramente usate. domanda: ma allora che usiamo? ecco tre produttori di prodotti per la salute che conosco, e che possono essere interessanti.

per vari motivi: perchè non fanno parte di corporations, perchè usano prodotti di origine sicura, perchè favorirete un’economia locale e controllabile: remediaerbe, zefiro, fitocose (clikkate su ognuno per il relativo sito/catalogo). intanto leggetevi del petrolio nei vostri shampoo e non solo:

Vi spalmereste di petrolio per idratarvi?
Sembra impossibile, ma tantissimi cosmetici in commercio sono a base di… petrolio!!!! Ovvero al posto di un olio naturale (mandorle, oliva, avocado…) vengono usati grassi ricavati direttamente dalla raffinazione del petrolio, senza alcuna altra trasformazione, direttamente dalla raffineria alla nostra crema!!!!
Spessissimo sono presenti nei prodotti per neonati, ma anche per adulti, e in parecchie pomate farmacologiche.
Di positivo hanno che sono inodori, incolori o bianchi, non irrancidiscono mai e costano poco rispetto ai grassi naturali; difficilmente danno reazioni allergiche e quindi sono adatti a tutte le pelli intolleranti.
Il lato negativo è che questi grassi non vengono riconosciuti dalla nostra pelle, formano in superficie una pellicola impermeabile che può portare alla macerazione dell’epidermide (caso eclatante la sudamina sui culetti dei neonati spalmati di pasta per bimbi al petrolato) ma non penetrano quindi sono molto meno emollienti di un qualsiasi olio vegetale.
Una crema o un burro cacao con grosse percentuali di petrolati lasciano
la pelle unta in superficie, ma secca sotto. Mai provato a spalmarvi con quei burro cacao che chissà perché dopo un’ora tocca riapplicare e le labbra sono sempre secche? Sono forse le nostre labbra che resistono a tutti i trattamenti? No, è colpa degli ingredienti del burro cacao. L’olio che spalmato sulla pelle umida idraterebbe “10 volte più di una normale crema idratante” lascia la pelle unta in superficie, ma che tira e si squama. E invece di pensare che forse quell’olio poi non è così idratante chi lo usa pensa di avere la pelle talmente secca che neanche l’olio basta, e se ne spalma sempre di più!
Altro fatto da non trascurare per chi ha a cuore non solo la sua salute, ma pure quella del pianeta: i petrolati sono inquinanti, e tanto. Ogni volta che ci laviamo vanno a finire giù per lo scarico, e arrivano al mare.

Se in un cosmetico trovate nella lista degli ingredienti la parola “petrolatum”, “paraffinum liquidum” “isoparaffin”, “paraffin”, “ozokerite”, “ceresin” sarà sicuramente un prodotto da evitare, che fa male a noi e all’ambiente, e sarà meglio lasciarlo sullo scaffale.

se avete altri link di laboratori cosmetici naturali, segnalatelo!!!!!!!!!

Advertisements

7 Responses

  1. Cazzo, neanche più lo shampoo si può usare..

    Donnie.

  2. 😦

  3. nell’articolo si parla di “sudamina”. i bambini ne sono particolarmente colpiti, ma non solo. cioè la parffina di origine petrolifera forma una pellicola sulla pelle, diminuendo la normale traspirazione. per cui in momenti di caldo afoso, in cui la pelle aumenta la traspirazione attraverso il sudore, i pori chiusi si infiammano e creano le eruzioni rosse a puntini dette “sudamina”. scommetto che qualcuno di voi sicuramente in questi giorni ne ha sofferto.
    oppure vi capita mai, dopo uno shampoo, quando il tempo è afoso, che il cuoio capelluto “pizzichi” da matti? avete trovato il colpevole!

  4. Accidenti parvatim….con me sfondi una porta aperta! Sono anni che uso prodotti Remedia e Zefiro!!! 🙂

    walter

  5. walter, anch’io!!!!!!!!!!!

  6. Io invece uso da anni quelli di fitocose, che mi piacciono molto.
    Ma per lavarmi uso perlopiu’ un buon sapone, anche per i capelli (e mica e’ vero che li rovina, dopo averli disabituati alle porcherie chimiche, al contrario, sembrano molto contenti 😀 )

  7. bentornata, upuat, diffondiamo, per quanto possibile l’uso di cose naturali e salutari!!!
    a presto!!!!!!!!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: