crisi finanziaria: che c’entra obama?

cercare di capire quale sia la reale causa, e quale sia la portata futura e quali scenari possano aprirsi a seguito di questi crack borsistici, è davvero impresa ardua.

tralasciando per un istante i transiti planetari ( pur sempre importantissimi-ad esempio lo yin saturno è adesso in vergine, che tra i tanti significati ha quello di casa, ed infatti ecco la crisi dei mutui, ma il discorso è complesso ed interessa anche transiti di pianeti molto più veloci del lentissimo saturno che comunque alle soglie del 2012 sarà in bilancia, in cui il pianeta è in “esaltazione”, ma ne parlerò in un prox post), vi propongo una analisi di stampo prettamente politico tratto da un blog di trader.

intanto vi dico che l’analisi è del 19 settembre, il giorno dopo il crack di 7-8 punti. ed è notizia di ieri 23 settembre che obama ha ripreso nove punti di vantaggio su mc cannon. che c’entra con questo wall street ? ecco la spiegazione

Il 4 novembre c’è l’elezione americana e statisticamene quando c’è una recessione e in particolare i redditi da lavoro non salgono e la disoccupazione aumenta di un punto % ha sempre vinto il candidato del partito fuori dalla Casa Bianca. Quindi deve vincere Obama, che era dato per vincente fin da inizio anno comunque, a causa della generale insoddisfazione per la stagnazione dei redditi, l’inflazione da petrolio e il cedimento del mercato immobiliare.

Dietro a Obama sono schierati Soros, Buffett e se guardi i contributi elettorali la maggior parte della finanza degli hedge funds e banche tanto è vero che ha sfondato tutti i record di raccolta di fondi elettorali e anche in agosto ne ha raccolto quasi il doppio di McCain

Inoltre ogni singolo giornale o TV importante nel resto del mondo si è schierato per Obama con il risultato che l’80% degli europei ed asiatici nei sondaggi è per Obama e meno del 8% per McCain (il resto indeciso), un fenomeno senza precedenti, in pratica tutte le elite mediatiche del mondo sono d’accordo

Se avessero candidato la Clinton i democratici avrebbero vinto di sicuro, Obama invece è un candidato privo di ogni esperienza e ha avuto tra l’atro anche meno voti della Clinton nelle primarie, ma i capi del partito hanno scelto lui perchè è più manipolabile, il classico candidato di paglia. Data la situazione di crisi economica e l’Iraq erano sicuri di vincere con lui ugualmente anche togliendo la Clinton

Ma dal 29 agosto la situazione si era inaspettatamente rovesciata con la mossa di Sara Palin, il primo “candidato operaio” della storia. La Palin è di famiglia operaia, il marito lavora su una piattaforma petrolifera ed è nel sindacato metalmeccanico, non è passata per i college esclusivi come Harvard o Yale e viene dalla provincia e come personalità ha toccato delle corde profonde nell’opinione pubblica.

Nonostante il sostegno di tutti i media (meno quelli di Murdoch), nonchè di quasi tutti i media mondiali e il vantaggio finanziario Obama ai primi di settembre è andato in crisi la base democratica ha cominciato a parlare di recuperare la Clinton per cercare di farcela.

I supporter di Obama in finanza hanno però trovato l’occasione domenica con il clamoroso errore di Bernanke e Paulson di lasciar fallire Lehman e non dare il prestito ad AIG e hanno scatenato la vendita allo scoperto sulle banche arrivando in tre giorni a distruggerne altre e minacciare un crac del mercato

Ieri nei sondaggi Obama era tornato in vantaggio e in campagna elettorale non si parlava altro che della crisi finanziaria…

chiaro chi sarà il prossimo presidente USA?

2 Responses

  1. Il clan dei Rothschild sositene sia Obama con Soros e Warren Buffett si a McCain con la moglie di Evelyn de Rothschild. Insomma il clan più potente e ricco del mondo pompa fiumi di dollari nello staff di entrambi i contendenti.

    E non è detto che abbiano già scelto il vincitore delle elezioni presidenziali; questo potrebbe avvenire all’ultimo momento. Ad es. Hillary Clinton, che molti davano giustamente per favorita, è stata defenestrata in itinere e per motivi che hanno forse a che fare con la dimensione occulta e che ci sfuggono.

    Si dice che il patrimonio di Evelyn corrisponda a 500 trilioni di dollari. La Fed appartiene al clan. I fallimento di Lehman Brothers appare curioso: era una delle otto banche il cui cartello rappresenta la Fed e questa ha lasciato fallire la Lehman. Dunque una parte della Fed è fallita…, uhm…i conti non tornano e non mi ci raccapezzo più.

    Vattalapesca di come funziona l’economia a certi livelli e di come si riesce a far fallire pian piano la superpotenza americana. Ci vogliono grandi prestigiatori e questi esistono. Insomma ci ritroveremo in mutande di punto in bianco e senza sapere il perchè e proprio quando non esisteva alcun presupposo perchè ciò accadesse.

    Il segno della Vergine ha a che fare con i risparmi e tutto ciò che riguarda i depositi e le transazioni bancarie ( affitti, mutui, rate ecc.). Il segno attinente ai valori della casa è piuttosto il segno del Cancro. La Vergine è taccagna, avara ma poi finisce per rovinarsi e lasciare che siano gli altri a raccogliere e godere frutti e risparmi. Esattamente quanto sta accadendo ora.

  2. caro paolo, vedo che sei un astrologo di primo piano. effettivamente la cos-significanza sesta casa vergine-crisi mutui è un pò forzata, lo ammetto. anzi subito dopo avere scritto il post mi sono documentato meglio.
    ecco quindi alcune specificazioni:
    1-mi riferisco solo alla astrologia morpurghiana perchè è la più completa ed alla base nasce dall’idea di uno zodiaco su base 12 ( pieneti e segni), non statico, ma dinamico, tipo spirale con movimento levogiro. le domiciliazioni base e le esaltazioni di pianeti sono un pò differenti rispetto alla astrol tradizionale
    2-la casa quarta ( cancro) rappresenta l’infanzia, la madre e quindi la casa in senso affettivo inconscio. nota carina: quando saturno fu in cancro la parmalat ebbe la crisi. cosignificanza della casa quarta è anche il latte-i dolci. queste cose avvengono quando lo yin saturno è nei primi gradi del segno e quindi si fa sentire con la sua forza…
    3-la quinto-leone rappresenta la casa in senso più paternalistico come luogo di rifugio, come rifugio del sè, della propria parte maschile-solare-attiva
    4-la casa sesta vergine rappresenta i soldi, e “le cose dei più” in quanto il segno vergine è un segno livellatrice, rappresentando la collettività, e magari in senso più lati il popolo bue e beone.

    alle soglie del 2012 saturno entrerà in bilancia-settima casa co-significante della giustizia, antagonista della prima-ariete che rappresenta l’ego solare. inoltre la bilancia in un ipotetico zodiaco B è la prima casa, ergo…

    sempre un piacere leggere interventi, caro paolo, così puntuali come i tuoi.
    ciao!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: