vaccino h1n1: che c’è dietro?

QUESTO POST STA DIVENTANDO MOLTO LETTO. MI RENDO CONTO CHE HO UNA VISIONE DELLE COSE NON PROPRIO COMUNE. ALLO STESSO TEMPO CREDO CHE VADA RISPETTATA. PER CUI BASTA CON GLI INSULTI, SE NON SIETE D’ACCORDO O DITELO CIVILMENTE OPPURE ANDATE IN BLOG A VOI PIU’ CONSONI. NESSUNO VUOLE VENDERVI LA VERITA’, MA SOLO UN DIVERSO MODO DI AFFFRONTARE LE COSE. MAGARI DIVERSO DAL MARTELLANTE MAINSTREM GLOBALE.

oggi sacconi ha detto che dovranno essere vaccinati soprattutto i bambini e gli adulti fino a 27 anni. ma perchè? io ancora non l’ho capito…se qualcuno me lo vuole spiegare…contro l’influenza normale si vaccinano anche gli anziani e i malati, ma sembra che sacconi se ne sia dimenticato…

perchè proprio i bambini??? poi mi è venuto in mente un messaggio che una cara amica ha ricevuto qualche mese fa:

Carissimi,
questa mattina all’Alba ero in raccoglimento spirituale con gli Angeli del creato. Dall”Alto del cielo è sceso un raggio luminoso e quano la luce è arrivata ai miei occhi ho visto un bellissimo Angelo della gerarchia dei Troni. E mi ha deto questo: “E’ dalla Luce Suprema che provengo. Sono messaggero dell”Altissimo e tu devi essere messaggera per noi. Divulga a tutti quanto ti sto per dire: In Paradiso, per sette giorni il Padre Celeste ha chiamato vicino a sé un milione e trecento mila Angeli della Suprema Sede.
Ha tolto loro il Sigillo di Segretezza e gli ha donato il compito di venire sulla Terra, per unirsi a Michele Arcangelo ed aiutare l’Umanità a superare le difficoltà.
Da oggi centinaia di migliaia di Angeli Supremi, stanno arrivando sulla Terra, gioite di questo prezioso aiuto che arriva per tutti voi dal grande cuore dell”Altissimo.
Quando leggerete per la prima volta questo messaggio, accendete una candela bianca, così che al Paradiso Supremo chiederete una protezione speciale. Con Amore, grazie.”
Dopo queste parole l’Angelo mi ha sorriso e attraverso il raggio luminoso è tornato nell”Aldilà.”

non ho dubbi sulla veridicità di questo messaggio…quindi provo ad abozzare qualche ipotesi: che siano i bambini indaco di cui si parla tanto????che siano loro i primi destinatari di questo vaccino? se sì, allora che c’è dentro???sono proprio curioso di vederlo…

intanto ascoltatevi questo video di icke, che come sapete non amo molto, ma dice cose interessanti.

ulteriori discussioni, se volete, nei commenti

Advertisements

117 Responses

  1. Circa la vaccinazione mi viene in mente un “consiglio” di Rumsfeld che ammoniva affinché con le guerre e le vaccinazioni si falcidiassero le nuove generazioni e quindi gli Indaco?

    Ciao

  2. In risposta ai suoi quesiti circa la vaccinazione prioritariamente a giovani ed adolescenti:
    E’ molto semplice, gli adolescenti ed i giovani sono considerati il vero e proprio serbatoio di tale nuovo virus H1N1, poichè le persone più vecchie, nel corso della loro esistenza, hanno contratto varianti di virus contenenti determinanti antigenici simili a quelli della Neoinfluenza A h1n1. In poche parole i giovani fino a 27 anni hanno un sistema immunitario totalmente indifeso ed indifendibile.

    • Ciao Marco.
      1- per l’influenza stagionale gli anziani sono a rischio e per un virus ‘nuovo’ invece sono i più preparati? Non fila.
      2- se togliamo ai giovani la possibilità di ‘farsi le ossa’ fronteggiando questo virus (che è MENO LETALE della normale influenza) come sopravviveranno quando saranno vecchi e dovrebbero avere un sistema immunitario forte (per il discorso che hai fatto tu sugli anziani qua sopra)???
      3- se i giovani avessero un sistema immunitario indifeso e indifendibile non credo che in tanti arriveremmo all’età adulta…
      Non cercate sempre una scusa a voi stessi per non provare paura di fronte a questi eventi.
      Non bisogna impaurirsi, ma nemmeno far finta di non vedere.

      • 1) No perchè ogni hanno i virus influenzali classaici (non h1n1) cambiano quindi nessuno è “preparato”
        2)la tua domanda mostra una certa ignoranza su come funziona la memoria immunologica a lungo periodo. Una volta che il tuo sitema immunitario viene istruito a riconoscere il virus per tutta la vita riconoscerà quel virus e lo combatterà, se questo virus muta in modo sostanziale nessuno sarà in grado di riconoscerlo. Gli anziani hanno molte probabilità di aver già visto virus molto simili a questo e sono sopravvissuti, quindi, per un discorso probabilistico, affronteranno meglio il nuovo h1n1 (ce ne sono molti virus influenzali h1n1) mentre i giovani di virus evolutivamente imparentati con questo i giovani hanno meno probabilità di averne incontrati e quindi con la vaccinazione si istruisce il loro sistema immunitario a riconoscere questo virus per tutta (o quasi) la loro vita.
        3)Ma certo che no! I giovani hanno un sistema immunitario più forte degli anziani, ma per i discorsi fatti per la risposta alla domanda 2 si dice meglio vaccinare i giovani che così non si prenderanno il virus mai più e quindi in futuro ci sarà una causa in meno per la spesa sulla sanità pubblica! Si vaccinano i giovani come investimento per il risparmio futuro.

        Quanto riguarda la tua conclusione penso che i mass-media con la loro psicosi da influenza abbiano influenzato anche i governi in questa corsa al vaccino. E’ un virus tranquillo, come l’influenza stagionale (che ci becchiamo annualmente da anatre, oce, polli e maiali in quanto organismi serbatoio) per cui io non mi farò il vaccino (come non me lo faccio per la stagionale) semplicemente perchè non ho paura.

        N.B. l’audiuvante, lo squalene, è un composto organico assolutamente atossico e neutrale per l’organismo quindi anche i timori su questo sono infondati, parlo da biologo molecolare, spero di conoscere un po’ l’alrgomento.

    • Ciao Marco
      Scusa, ma discordo completamente da ciò che dici e spiego il perché:
      1. I giovani sono in assoluto i meno soggetti ad ammalarsi, in quanto il loro fisico è al massimo delle proprie capacità. Quando si ha un sistema immunitario che funziona al 100% ci si ammala molto più difficilmente.
      2. Gli anziani sono i più soggetti ad ammalarsi in quanto il loro sistema immunitario è logoro, troppo usato e non correttamente rifornito.
      3. Questa influenza non è nuova. Il ceppo influenzale è lo stesso ceppo della famosa “Spagnola” del 1918. Ora va fatta una considerazione: la Spagnola fece un fottio di morti, ma vanno accuratamente valutati trefatori:
      – Le conoscenze mediche dell’era, sicuramente inferiori alle nostre;
      – i passi da gigante fatti dalla farmacologia (oggi prendi una pasticca per curare qualcosa per cui solo 50 anni fa venivi operato);
      – l’applicazione deii concetti di igene personale.
      Ciao

  3. nessun’altro post come questo ha scatenato, nella storia di questo blog, così tanti commenti di spam e insulto. ( che vi ho risparmiato)
    forse ricordando però alcuni post avevano anch’essi scatenato una così incredibile ridda di insulti: quelli sui cropcircles.

    credo quindi che quello che ho scritto non sia così poi così lontano dalla realtà: sennò che senso avrebbe scatenarsi così?
    come vedete anche i debunker hanno una loro logica. risibile, comica, ma con parvenza di schematicità….

  4. Da 2 a 27 anni è la fetta maggiore della popolazione. Se vogliono fare cassa è lì che devono concentrarsi, fermo restando che quanto esposto nei post precedenti è alquanto verosimile.

    walter

  5. Giusto, Marco: non solo i giovani ed i giovanissimi saranno da vaccinare ma, ‘ in primis’, gli operatori sanitari e così si intendono sbarazzarsi della mano d’opera primaria volta a contrastare la furia del morbo.

    Per quel che mi riguarda, il vaccino se lo possono ficcare in quel posto.

    • sono una mamma di un bimbo con un asma brochiale che fino al eta di 3 anni mi ha fatto tribolare molto nel senso che era sempre malato facciamo tutti gli anni il vaccino stagionale ma per questa influenza non lo faccio so che forse lo metto a rischio ma mi fa piu paura questo vaccino che un ricovero in ospedale con lui ma, mi sono atrezata con tachipirine e antibiotici ma o pienamente fiducia nella pediatra mi da sempre consili validi o il pronto soccorso vicino NON FATTE IL VACCINO H1N1 INFORMATEVI SU QUELLO CHE Cè DENTRO

  6. la speranza è che non diventi obbligatorio. mi trasferirò presto in usa per lavoro.
    là esiste un teorico controllo del singolo cittadino, in realtà non è proprio così. siamo molto più sudditi controllati, educati e pilotati noi qua in europa. voglio proprio vedere che succederà in occasione del delirio pandemia. vi racconterò che aria tira.

    • non credo diverrà obbligatoria. ma faranno molto leva sulla paura delle masse. inizia conto alla rovescia. impatto influenzale previsto per fine agosto-primi settembre. vedremo…

  7. Visto che i giovani vanno dai 2 ai 27 anni…presumo che per questi servi delle banche e delle multinazionali del farmaco….”gli anziani” a rischio vanno dai 28 ai 99 anni….così si fa fuori un bel pò di gente…facendo soldi ovviamente….

  8. il vaccino va fatto ai più giovani perchè questo virus li colpisce maggiormente, mentre le persone anziane se ne ammalano molto di meno.

    Fonte: organizzazione mondiale della sanità, center for desease control and prevention.

    Poi non è detto che il virus non colpirà gli anziani, si prevede che colpirà maggiormente i giovani perchè finora si è comportato così, ma il virus potrebbe mutare.

  9. nel pieno di una crisi forse senza precedenti i signori capitalisti vogliono farci cagare addosso dalla paura, principe del controllo di massa.
    nello stesso tempo però, e questo mi preoccupa un po’ di più, credo che abbiano deciso di far fuori una parte della popolazione.
    ho una bambina di 2 mesi.
    fra un po’ arriverà la lettera a casa dei vaccini obbligatori.
    leggevo proprio oggi che hanno tolto la patria potestà a un medico milanese che non voleva vaccinare i propri figli…
    qualcuno conosce il modo per evitarli??

    • non credo lo scopo sia solo quello di diminuire la popolazione. del resto senza l’homus rincoglionitus che consuma a più non posso come potrebbe esistere quel sistema di comando e controllo che chiamiamo capitalismo?? non credo che il capitalismo voglia annientare le propria fondamenta: l’uomo occidentale che spende e spande inutilmente è il primo mattone del loro potere, perchè sbarazzarsene?

      la storia è intricata, vedremo sviluppi.

      del resto l’apocalisse/epifania è alle porte. nulla di new-age, per carità, ma che siamo nel momento di una grossa transizione nel nostro piccolo angolo di universo/vita è saputo e risaputo da tutte le religioni gnosiche da sempre.
      LORO lo sanno bene. credo che il vaccino virus abbia a che fare con questo. ma posso sbagliarmi

      per quanto riguarda l’obbligatorietà del vaccino, ecco un link di un forum in cui parla anche un avvocato:
      http://www.comilva.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2015

    • Potrebbe essere che l’articolo che hai letto è del 1993 (archivio del Corriere della sera)?

  10. con riferimento al video di icke: “…vogliono ridurre drasticamente il numero di persone nel mondo…” (chi?). Le guerre, in effetti, da sempre sono servite a questo e magari hanno anche permesso di “risolvere” crisi economiche. Allora, volendo essere leggermente paranoici, perchè non pensare che questa volta la guerra (o le prove tecniche) sia combattuta con armi batteriologiche (virus letale) e in piena crisi economica. Questo spiegherebbe anche perchè i paesi più ricchi e militarmente potenti (USA, Francia, GB …) siano stati i primi a riuscire ad accaparrarsi i vaccini contro il virus. Nei paesi poveri si continua a morire per malattie banali data la mancanza di soldi per poter comprare i farmaci. Ricordo che in quei paesi la durata della vita media è quasi la metà di quella dei paesi ricchi.
    Volendo essere meno paranoici si può pensare che tutte le schifezze immesse nell’ambiente, per garantire soprattutto un più facile profitto ad alcun,i causino, più o meno direttamente, malattie in noi e nei nostri animali.
    Per concludere: qualcuno potrebbe spiegarmi quali vantaggi otterrebbero gli Stati dall’acquisto di enormi quantitativi di vaccino, oltretutto in periodo di crisi economica? Sono tutti ricattati dalle case farmaceutiche?

    • certo ogni ipotesi è plausibile, vedremo…
      del resto pensare che comandino le case farmaceutche è limitativo. big pharma fa parte delle corporations che controllano tutto: l’alimentazione, l’economia,la salute, l’industria bellica…non sono compartimenti separati, ma facce della stessa realtà

  11. come fare a diffondere la notizia intendevo? facciamo tam tam da Face..spero davvero non ci obblighino a farlo.

    • non credo che possano obbligarci, sarebbe una enorme sbaglio che si ritorcerebbe contro di loro. però, si sa, la paura è un fattore molto più coercitivo di una qualsiasi legge di obbligatorietà.
      e che il tam tam mediatico stia crendo pensieri/forma pieni di paura, non c’è alcun dubbio. anzi, siamo solo all’inizio.
      ti cito come esempio questa lettera, comparsa su un quotidiano on-line

      “Stimatissimo Direttore,

      ho bisogno di un Suo consiglio sincero e spassionato. Sicuramente ne sa più di me su questa febbre suina. Sono allarmato per le parole di Jane Burgermeister alla luce del fatto che questo virus colpirà soprattutto donne in gravidanza e bambini piccoli. Ho una figlia di un anno e mezzo e mia moglie è al secondo mese di attesa. Io stesso in passato ho avuto problemi di salute e sono un “soggetto a rischio” Se fosse un virus “normale” non mi preoccuperei ma potrebbe essere stato fabbricato in laboratorio per essere devastante come temo pure che vogliano indurci a fare vaccinazioni di massa non tanto per fare soldi quanto per “ridurre la popolazione mondiale”. Che consiglio si sente di darmi? Affrontare il “rischio” virus o il “rischio” vaccino?

      Mi dica qualcosa e tenga aggiornati tutti noi Suoi attenti lettori.

      RISPOSTA: Mi da’ una grossa responsabilità. Nei suoi panni, io preferirei il rischio vaccino.”

      come vedi chi scrive la lettera è un complottista, non ha dubbi che dietro ci siano manovre strane, quindi non crede minimamente alla versione ufficiale. e ha paura che il virus sia volutamente stato creato per ridurre la popolazione ( anche se il virus ha un valore di mortalità dello 0,5%-ad esempio il noto virus emorragico ebola ha un indice del 40%% circa). però, risponde il direttore, meglio i rischi del vaccino.

      voglio fare però un ragionamento diverso: perchè pensare che gli stessi governi che con manovre nascoste creano il virus mortale, debbano per uno slancio di amore darci un vaccino che ci fa bene?
      oppure semplicemente si potrebbe ipotizzare che viene creato grazie ai media un panico verso un virus che ha un impatto di mortalità bassa, per poi indurre la popolazione alla corsa al vaccino. come dice icke ( che non amo molto) ecco: problema-reazione-soluzione. problema inventato, reazione pompata dai media, soluzione già bella pronta.

      l’argomento è molto spinoso.
      magari quando sarà disponibile la scheda tecnica del vaccino, la sua composizione, inoltre una analisi del suo contenuto ottenuta da laboratori privati , potremmo dissipare il ginepraio.

      invito chiunque abbia notizie al vaccino ( sopratt dati tecnici, composizione, scheda tecnica di registrazione) a farsi avanti

  12. A proposito della composizione del vaccino:

    http://www.medicinenon.it/modules.php?name=News&file=article&sid=129

    Che io sappia il rifiuto di vaccinarsi costituisce a limite un illecito amministrativo (quindi multabile) e non penale.
    Inoltre non credo che a questo governo converrebbe fare una vaccinazione forzata e perdere una miriade di consensi..
    A proposito del link sopracitato della vaccinazione coatta in svizzera.. Se lo leggete c’e una intera disquisizione sulla correttezza della traduzione dall’articolo originale.

  13. Alcuni esperti comunque avvertono che il vaccino pu� essere prodotto attraverso l�utilizzo di cellule tumorali di origine animale e quindi aumenterebbe il rischio di contrarre un tumore del vaccinato.

    – Uno Notizie PERUGIA

  14. Fazio, oggi firmerò ordinanza vaccinazioni
    “Entro domani (oggi ndr) firmerò l’ordinanza” sulla strategia vaccinale contro l’influenza A. Lo ha annunciato il viceministro della Salute, Ferruccio Fazio, in un videoforum su Repubblica Tv. “La vaccinazione – spiega – sarà volontaria, non ci aspettiamo un’adesione del 100%” fra le categorie a cui è destinata. Il motivo per cui è necessario un piano vaccinale “non è la gravità della malattia, ma la contagiosità del virus che non ha uguali e la necessità di scongiurare che si blocchi il sistema Italia”, sottolinea il viceministro. “I vaccini li abbiamo e ci assumiamo le nostre responsabilità”, prosegue, ribadendo che si punta a vaccinare il 40% della popolazione, in linea con il piano di Spagna e Germania. “Con questo piano vaccinale in due fasi, secondo le indicazioni dell’Istituto superiore di sanità avremo eradicato l’epidemia dal Paese prima dell’estate”, sottolinea. E conclude: “Dei grandi Paesi europei siamo quelli che abbiamo preso meno dosi di vaccino. La risposta politica più semplice potrebbe essere quella di vaccinare tutta la popolazione, come ha deciso l’Inghilterra. La nostra è una scelta per difetto, presa su basi scientifiche e di cui ci assumiamo tutta l responsabilità”.
    NDR:In Spagna ha aumentato la copertura al 60% dela popolazione.Come fidarsi di questa gente che pensa solo a risparmiare soldi sulla pelle dei meno abbienti?

  15. Nono sono un pro vaccino, sia chiaro.. e non credo neanche in una possibile pandemia, credo anzi, che questa influenza sia stata un po pompata dai media. Ad ogni modo volevo farvi notare chi fosse David Icke: http://it.wikipedia.org/wiki/David_Icke

  16. ecco un altro interessante link da leggere:
    http://www.stampalibera.com/?p=5636

    hamer non è uno sprovveduto, e credo …

  17. Che stupidaggini…
    La cosa e’ molto semplice: tutti i nati prima del ’77 sono parzialmente immuni perche’ hanno gia’ avuto a che fare con una pandemia di H1N1 (la russa, per chi lo ricorda); un virus simile che il nostro organismo – di chi e’ nato prima del ’77 – gia’ riconosce come tale e’ sa come combattere!

    • quindi basta affrontare una volta l’influenza per non averla più?
      h1n1 è un raffreddore lieve, due giorni a letto con una normalissima cura e passa la paura…e ci si autoimmunizza secondo quanto leggo qui, per un’eventuale nuova ondata di h1n1.

  18. Io lavoro all’Ausl ho appena fatto entrambi i vaccini, H1N1 braccio sx e l’altro braccio dx, contemporaneamente, non sono una matta e soprattutto nemmeno una sprovveduta,effetti collaterali zero anzi,quando mi sono vacinata avevo il raffreddore e un’inizio di male alla gola 2 giorni dopo tutto sparito stò benissimo, vi posso assicurareche tanti sanitari si stanno vacinando, ho tante colleghe “medico” con figli i piccoli di 18 mesi, basta con questa storia della speculazione, ma certo lo abbiamo capito tutti che è così ma quello che non capite che ora il virus al di là della speculazione ora c’è ed è contagiosissimo,di per sè non è temibile ma il problema si può verificare se nel picco massimo, quindi a dicembre per sfiga dovesse incontrare il virus dell’influenza stagionale ecco l’ sarebbero veri casini, documentatevi, e se siete sicuru che non vi beccherete mai le due influenze simultaneamente buon per voi, io la sfera non l’ho e sono contenta di essermi vacinata, presto vacinerò anche mia figlia di anni 12

    • cristina, e chi complotta? io, semplicemente la penso diversamente. mi fanno paura i sistemi in cui si dice alla gente cosa deve fare, cosa deve pensare e chi non si allinea alla massa viene combattuto, compatito…

      ai vaccini preferisco le 5 regole di topo gigio. topo gigio, dico, mica cotica.

  19. una domanda a cristina l’italia a vinto la gara con la bayer?con astranezeca sembra una banalita perche in germania hanno riscontrato degli effetti collaterali solo su una ma non so quale forse la glazo?noi italiani quale casa farmaceutica abbiamo grazie per la risposta e saluti

  20. vorrei porre alla vostra attenzione quanto riportato, di seguito, ok , tutti temiamo per la nostra salut ma prima di parlare bisognerebbe sapere ciò che si scrive ho letto in tanti forum, addirittura gente che rilascia deposizioni contro le sostanze adoperate nei vaccini h1n1 (ho visto un tipo che ha girato un video casareccio, cioè si è autoripreso), lo trovate in rete dando delle notizie sconvolgenti sul vaccino h1n1(a mio giudizi questo è terrorismo puro e vero anche perchè si dicono cose non vere tipo la Guerra del Golfo e quei poveri soldati le informazioni bisogna darle giuste alla gente non inventarsele) leggete con attenzione non voglio assolutamente influenzarvi ma è giusto che la verità si sappia e non sempre cose approssimative per sentito dire (vivia l?Italia siamo campioni in questo) ora leggete e fate attenzione (a due cose : da quanto tempo è in uso lo squalene, il vaccino della guerra del Golfo; ) rispondo a Giuseppe il vaccino è: Focetria. Lo squalene è un componente di alcuni adiuvanti che vengono aggiunti ai vaccini al fine di incrementare la risposta immunitaria. Lo squalene è una sostanza presente in natura (nelle piante, negli animali e negli esseri umani) che viene sintetizzata nel fegato e che circola nel sangue umano.
    Si trova in molti alimenti, cosmetici, farmaci ed integratori. Lo squalene viene estratto, per ragioni commerciali, dall’olio di pesce, in particolare dall’olio di fegato di squalo, e, viene purificato in caso di utilizzo come componente di farmaci o vaccini.
    L’MF59, un adiuvante contenente lo squalene, fa parte del vaccino anti-influenzale stagionale ed è stato autorizzato nel 1997 in Italia e successivamente anche in diversi altri Paesi. Ogni dose di vaccino contiene circa 10mg di squalene. Oltre 22 milioni di dosi sono stati distribuiti da allora fino ad oggi numeri di eventi avversi e reazioni locali non sono risultati superiori rispetto a quanto ci si aspettava in base agli eventi dovuti ad altri vaccini anti-influenzali; sembra quindi che lo squalene non rappresenti un rischio significativo. Il vaccino è stato somministrato in primo luogo agli individui appartenenti alla fascia di età 65 e oltre per cui il vaccino era stato autorizzato.
    Alcuni vaccini sperimentali, inclusi dei vaccini anti-pandemia, vaccini anti-malarici e vari altri vaccini di natura virale e batterica, vengono allestititi con adiuvanti contenente lo squalene con l’obiettivo di rafforzare l’immunogenicità e quindi l’efficacia dei vaccini. Sono stati condotti studi clinici con vaccini contenente squalene coinvolgendo bambini e lattanti senza risultati preoccupanti dal punto di vista della sicurezza.
    E’ stato ipotizzato una relazione tra problemi di salute dei veterani della guerra del Golfo e la possibile presenza di squalene nei vaccini che ai soldati sono stati somministrati. Un report pubblicato ha ipotizzato che alcuni dei veterani esposti al vaccino anti-antrace hanno sviluppato anticorpi anti-squalene e che questi anticorpi hanno successivamente provocato disabilità. Tuttavia lo squalene non faceva parte dei vaccini somministrati ai veterani e non è stato neppure utilizzato nel processo di produzione dei vaccini. Sono stati pubblicati molti studi che hanno evidenziato dei limiti tecnici di questo report.
    La maggior parte degli adulti, specialmente quelli più anziani, indipendentemente dalla loro storia vaccinale, possiedono anticorpi naturali che reagiscono con lo squalene. In uno studio clinico l’immunizzazione con il vaccino anti-influenzale contenente squalene non ha modificato né frequenza né titolo degli anticorpi anti-squalene.
    Il comitato (il Global Advisory Committee on Vaccine Safety) è d’accordo nel ribadire che preoccupazioni sul fatto che lo squalene contenuto nei vaccini possa indurre anticorpi anti-squalene siano infondate.

  21. dai ragazzi e ragazze che hanno già comentato, state parlando di una cospirazione per diminuire la popolazione… non vi sembra azzardato dire una cosa del genere??? che il vaccino magari possa avere qualche controindicazione va bene, che secondo il paziente alla quale viene somministrato può far male in particolar modo ok, ma dire che il vaccino è un mezzo per togliere di mezzo parti della popolazione è molto molto azzardato…

    • certo che è azzardato, ma ci sono tante cose che non quadrano. il problema pandemia sembra generato a tavolino e gonfiato ad arte. almeno a me. ma posso sbagliarmi…

      del resto come vedi, l’opinione di chi viene qui è abbastanza chiara…

  22. Sono da tempo convinto che siamo nelle mani di laboratori scientifici che volutamente manipolano geneticamente virus, batteri et similia a danno della nostra salute, che arricchisce le tasche delle industrie farmaceutiche.

    • Siamo nelle mani dei laboratori scientifici, ma l’evoluzione funziona ancora e senzamutazione non c’è evoluzione, virus, batteri, funghi ed altri microorganismi evolvono, quindi mutano e lo fanno anche a scapito nostro senza bisogno che ci pensi qualche industria farmaceutica. BAsta pensare alla peste che ha ucciso metà della popolazione europea… all’epoca non c’erano laboratori scientifici!

  23. alluminio vatti a vedere il bugiardino di Novartis Focetria è il vaccino in uso h1n1 prima di parlare e poi sentenzia e poi cosa dici dei bambini non hanno incontrato lo squalene? ma se è prodotto in modo naturale dal nostro corpo come fanno a non averlo incontrato insomma incontrato non mi pare il termine più adatto

    • ciao cristina,io spero tanto tu abbia ragione,ho un bimbo di 9 mesi e mezzo con un difetto interventricolare che non gli ha mai dato problemima tutti i pediatri che ho consultato, nonostante un’iniziale perplessità mi hanno consigliato di vaccinarlovisto che tutti i bambini morti avevano una patologia pregressa, lunedì vado a fare il vaccino ma ci vado con lamorte nel cuore,lo guardo e mi domando a che cosa lo sto condannando, mi rendo poi conto che in questo momento la priorità è salvarlo da questa influenza che per quanto dicano sia mite ha già ucciso DIVERSI BAMBINI e che sia tutto gonfiato andatelo a dire alle madri dei bambini morti!!!! Non sono sicura della scelta fatta ma, ripeto non me la sento di correre il rischio di farlo ammalare anche perchè ho un’altra bimba in età scolare che potrebbe essere portatrice del virus. Spero solo che chi ha fatto questi vaccini abbia agito secondo coscienza se ce l’ha!!! E mi affido a Dio, alla buona sorte, al destino o a quello che volete voi. Solo una cosa voglio aggiungere: parlano tanto bene tutti quelli che problemi non ne hanno, che hanno figli sani e se ne vantano tanto (sapessi quanto ne incontro dal pediatra…..”mio figlio per fortuna è sanissimo…”), buon per loro, ma ogni tanto dovrebbero anche mettersi nei panni di quelli che questa fortuna non la hanno avuta!!

  24. allora, dopo il messaggio che ho scritto 2 reply più su mi sono informato sigli ingredienti del vaccino e sono arrivato ad una conclusione… è DANNOSO… non voglio convincere nessuno perchè la scelta è personale se vaccinarsi o meno ma nel vaccino ci sono almeno 4 ingredienti altamente dannosi per il nostro organismo, quali: un composto contenente alluminio (dannoso per il nostro organismo), un composto derivato dal mercurio che è 50 volte più tossico del mercurio puro, formaldeide (cancerogena e molto tossica nonchè mortale se assimilata, figuariamoci direttamente iniettata nel nostro corpo), squalene (un prodotto naturale sintetizzato dall’olio di fegato degli squali, che è tossico e secondo alcune fonti è una causa della “Sindrome del Golfo”, appunto una sindrome sopraggiunta ai soldati statunitensi che si vaccinavano contro le armi batteriologiche prima di partire per le campagne in Iraq nella prima guerra del golfo.. quei vaccini avevano lo squalene come lo ha anche vaccino contro il virus H1N1)
    NON VOGLIO CONDIZIONARE NESSUNO PERCHè NON SONO UN MEDICO NE UN ESPERTO NEL CAMPO FARMACEUTICO PERò SONO UNA PERSONA CHE NON CREDE SE NON SI DOCUMENTA PER QUESTO PRIMA DI SCRIVERE HO ESTRAPOLATO DA VARIE FONTI LE INFORMAZIONI PIù VERITIERE… comunque tra gli ingredienti del vaccino fanno parte anche quei 4 sopra elencati e questo basta per capire che il vaccino non è una cosa da prendere alla leggera!

    • Lo squalene non è tossico! Composti contenenti allumino possono benissimo tenerlo ancorato dentro la sua struttura molecolare attraverso appositi legami chimici e quindi il nostro organismo non si accorgerebbe nemmeno della sua presenza, la formaldeide è cancerogena ma molto meno della nicotina (che respiri molto di più uscendo da casa) e come ogni sostanza ha un effetto dove dipendente (non te ne iniettano mica etti), idem per il composto a base di mercurio (il thimerosal) che si contiene mercurio, ma guardando la sua struttura molecolare è ben protetto da un gruppo metilico.
      Un’altra cosa voglio dire, moltissimi prodotti (ad esempio anche l’aspirina) contengono benzene (molto più tossico e canceroso della formaldeide) ma se questo non può reagire non può fare nulla! idem per il mercurio, l’alluminio e tutte le altre sostanze cancerogene che ingeriamo respiriamo e beviamo quotidianamente, che se prese da sole fanno male, ma che se inserite in un composto molecolare diventano biochimicamente neutre e quindi atossiche.
      Prima di parlare se le cose fanno male o fanno bene e sparare sentenze abbiate almeno la cortesia di avere le conoscenze di base, perchè anche l’ossigeno fa male e può danneggiare il DNA, ma menomale che c’è sennò moriremo tutti soffocati!

      • Thimerosal o Thiomersal o sodio-etilmercurio-tiosalicilato (C9H9HgNaO2S) è un composto organo-mercuriale, contenente circa il 49% di mercurio in peso. Nell’organismo viene metabolizzato in etilmercurio e tiosalicilato. NON contiene metilmercurio, un derivato mercuriale i cui effetti tossici sull’uomo sono ben studiati. In virtù del suo potere antisettico, fin dagli anni ’30 viene utilizzato come conservante dei vaccini, nelle preparazioni di immunoglobuline, sieri anti-veleno, soluzioni disinfettanti per uso oftalmologico e nasale e negli inchiostri per tatuaggi.

  25. purtoppo quello che vi linko è un articolo a pagamento.
    http://www.effedieffe.com/content/view/8737/171/

    ma dice cose molto interessanti. NON VOGLIO FARE PUBBLICITA’ A NESSUNO

    • però un consiglio ve lo voglio dare. invece di comprare sempre i soliti giornali che dicono sempre le stesse cose, ogni tanto andate a cercarvi notizie che sonop fuori dal coro.
      non tanto perchè dicono la verità, ma perchè il monopensiero a me fa molta paura.

      • se vorranno renderlo obbligatorio(il vaccino) non potremo far nulla per opporci,poichè secondo il trattato di lisbona(mi sembra sia quello),di cui l’italia è firmataria,se l’UE approva qualcosa,anche se va contro la costituzione di qualche paese verrà messa in vigore.
        Io non mi fido,specie dopo aver sentito che hanno scoperto che in un carico di vaccini per la normale influenza stagionale erano presenti tracce (in tutto 72 kg) di virus vivo dell’influenza aviaria,che guardacaso è proprio quello che temono potrebbe ibridarsi con il ceppo della suina,facendo schizzare il tasso di mortalità al 30%….e la casa,la baxter o qualcosa del genere,si è giustificata classificandolo come “errore”….a me questa storia puzza,e molto,e pensa che negli USA è stato approvato un decreto che rende immuni le case farmaceutiche dalle azioni legali derivanti da possibili effetti collaterali del vaccino anti-suina….e in svezia in questi giorni iniziano a contarsi i primi decessi (quattro) causati dal vaccino….e perchè obama avrebbe deciso di non vaccinare le sue due figlie???? e perchè il portavoce della merkel qualche mese fa parlò di “accordo per i vaccini siglato molto tempo fa”???? forse sapevano?????? questa storia ha troppe ombre per quanto mi riguarda…….

      • Ascoltare pareri diversi è positivo ma non si può certo credere alla storiella raccontata dal signor David Icke.
        Dall’immissione in commercio della Penicillina (primo antibiotico usato su larga scala) e successivamente di tutti gli altri farmaci la vita media si è di molto allungata.
        In particolare dobbiamo ai vaccini l’ottimizzazione della situazione epidemiologica.
        Inoltre risulta chiaro che Icke è privo delle più basilari nozioni di medicina, in caso contrario sarebbe a conoscenza del fatto che il nostro sistema immunitario non è perfetto. Esistono tutta una serie di PATOLOGIE AUTOIMMUNITARIE; malattie in cui il sistema immunitario “ci si rivolta contro”.
        Per quanto riguarda il vaccino contro h1n1 oguno è libero di fare ciò che vuole; è vero che contiene timerosale ma in organismi fortemente debilitati è meglio qualche microgrammo di mercurio che un’infezione virale potenzialmente fatale.
        Quindi diamo voce ai pareri diversi ma stiamo alla larga dai cialtroni.

  26. Adiuvante alluminio: non so di che audiuvante si tratti, quindi non posso sparare sentenze sullla sua tossicità. Avendo avuto a che fare con le case farmaceutiche, posso dire che sono delle ladre in termini economici, ma di sicuro non delle terroriste biologiche.
    Squalene: non è presente solo nello squalo, ma pure in vegetali, anche commestibili, può provocare effetti collaterali in pazienti con diffuse infiammazioni ed è per questo che il medico dovrebbe fare una visita prima di dare il vaccino.
    Fosfato disodico: è un composto leggermente irritante, ma in piccole dosi altamente sopportabile. E’ usato come additivo alimentare.
    Formaldeide: ho già fatto un discorso su questa sostanza e non voglio ripeterlo.
    Octoxynol 10: è un detergende e come ogni detergente (anche il sapone che spero utilizziamo tutti) danneggia le membrane, non so perchè sia messo nel vaccino, ma ci sarà un motivo; in genere le nostre cellule vive hanno la matrice extacellulare che le protegge dai detergenti.
    Polisorbato 80: vedere sempre effetto dose dipendente, per provocare uno schock anafilattico od uno aborto o crisi epilettiche, ne devi prendere tanto! (piccola nota anche un antidepressivo può far morire, ma se preso in dosi eccessive)
    Cloruro di sodio: non riesco a parlar male del sale da cucina! Non riesco a credere alle teorie che nel sale puro ci siano sostanze chimiche nascoste, sennò dovrei aver paura di una normalissima fisiologica (acqua e sale principalmente).
    Thimerosal: il mercurio è reso biochimicamente inerte da un bellissimo gruppo etilico (non metilico mi ero sbagliato) e quindi non fa nulla.
    Vitamina E: ora esprimo la mia opinione contro corrente in cui gli ogm non fanno male sopratutto in campo medico, perchè andate a dire ad un diabetico di non prendere insulina (l’80% è fatta da batteri modificati geneticamente) e vedete cosa vi risponde, o dite ad un bambino con problemi di sviluppo di non prendere l’ormone della crescita ogm. L’ingegneria genetica ha permesso di superare quelle barrire immunologiche che occorrevano quando si prendevano le sostanze da altri animali, infine il DNA modificato viene completamente eliminato dagli estratti cellulari e viene consegnata la sostanza chimicamente pura esattamente come quella umana o non ogm solo che costa molto meno e da meno problemi immunologici! Ma la mia è solo un’opinione…

    • Mi autoreplico, ma confermandomi, sulla formaldeide, basta guardare i dati di rischio dell’OMS per accorgersi che si parla di quantità e concetrazioni pericolose sempre superiori a quelle contenute nel vaccino…..

  27. IO QUESTA MATTINA MI SONO VACCINATA, E SONO FIERA DI AVERLO FATTO PER ME , PER LA MIA FAMIGLIA E PER ESSERE QUELLA GOCCIA CHE PUO’ FERMARE QUESTA PANDEMIA… I VACCINI NELLA NOSTRA VITA SONO SEMPRE SERVITI A SALVARCI LA VITA …ATTENTI QUESTA E’ REALTA’ GIA’ TROPPI BAMBINI SONO MORTI ….PENSATE ALLE LORO FAMIGLIE…OPPURE FORSE CAMBIERETE IDEA QUANDO VI VERRA’ A MANCARE UN VOSTRO CARO PER LA PANDEMIA????

    • i bambini morti erano affetti tutti da altre gravi patologie. almeno da quanto dice la carta stampata.

      per il resto il tuo commento è davvero allucinate. secondo te io dovrei vaccinarmi perchè poi va a finire che se mi ammalo dovrei pensare: ah, se mi fossi vaccinato.
      la scienza ragiona diversamente. se devo vaccinarmi non lo faccio per paura ma perchè studi scientifici me lo consigliano.

    • maria usi parole che userebbe un venditore di vaccini…vi stanno terrorizzando solo per vendere vaccini nel migliore dei casi INUTILI.
      andate a guardare quanti bambini muoiono ogni anno per la normale influenza e poi mi dite.

  28. io ancora non mi spiego questo bombardamento mediatico su un’influenza che fa meno morti della normale influenza stagionale.
    Ancora non mi spiego perchè l’esercito deve essere vaccinato con un vaccino diverso da quello usato per la popolazione e ancora non mi spiego perchè si è parlato di pandemia dopo che erano morti qualche maiale e un bambino in messico.
    Come minimo tutta questa storia è stata montata per distrarci da qualcosa di più importante, come minimo.

    • Si parla di pandemia in quanto è un’infezione che colpisce tutto il mondo, la normale influenza stagionale ha 2 vaccini uno per il nord del mondo ed uno per il sud in quanto il virus è diverso, ma questo virus ha avuto un’espansione talmente rapida che si è diffuso globalmente senza mutare. Un motivo perchè l’esercito sia vaccinato diversamente sono varie,con un vaccino a maggior spettro si cerca di garantire che i soldati, che possono andare in missione ed essere esposti ad altri fattori infettivi rispetto alla popolazione civile, rimangano più protetti anche a versioni mutate (come può mutare lo stesso virus) del virus. Questo virus si è diffuso più rapidamente nel mondo trasportato dagli uccelli migratori, mammiferi (maiali ed altri) e dai flussi di persone in quanto è molto più contagioso della normale influenza; ma questa è solo un’analisi quantitativa non qualitativa, in quanto sì è più facile prenderla ma è meno aggrssiva. Cioè se in autubus uno ha la A/H1N1 il 30% dell’autubus se la prende, se uno ha la stagionale A/H5N1 il 10% se la prende, ma probabilmente nessuno di questi ne per una ne per l’altra morirà.
      Per la stagionale in Italia nel 2008 ci sono stati 8000 decessi qui per 23 (mi sembra) si monta un can can che è eccessivo, si arriva a parlare di tentativo di decimazione della popolazione?!
      Ogni anno ci prendiamo la suina, la equina,la aviaria perchè uccelli, maiali e cavalli sono i serbatoi naturali di una gran parte di virus influenzali che mutano e ci contagiano. Ora non possiamo vivere in campane di vetro, ma possiamo vivere tranquilli sapendo che i virus influenzali ci perseguiteranno fino alla fine del mondo. VIVA L’EVOLUZIONE e viva l’influenza (qualsiasi tipo)!

    • Allora partiamo da un discorso base, anche per la stagionale esistono più vaccini diversi in quanto il virus muta. In particolare esiste un vaccino per il nord e per il sud del mondo in quanto il picco influenzale cade con 6 mesi di differenza e in questi 6 mesi il virus muta, ora l’esercito è vaccinato con un vaccino diverso a maggior spettro in quanto un soldato può andare in missione in altri paesi più a sud dove il picco è già stato o deve ancora avvenire e può esere esposto a più agenti infettivi rispetto alla popolazione civile.
      Si parla di pandemia in quanto questo virus A/H1N1 ha avuto un’espansione rapida (diffusione non picco massimo) essendo più contagioso, ma questo è un discorso quantitativo, non qualitativo in quanto la gravità di questa influenza è minore rispetto alla stagionale A/H5N1 (non pandemica). Facendo un esempio se ho la H1N1 in un autubus pieno e tossisco il 40% dell’autubus se la prenderà, se ho la H5N1 nella stessa situazione il 10% dell’autubus se la prende. Ma probabilmente ne in un caso o nell’altro qualcuno morirà.
      Questa influenza si è diffusa per la sua contagiosità trasportatà dai flussi di animali selvatici, allevati ed umani rapidamente in quanto molto contagiosa.
      Per la stagionale l’anno scorso in Italia ci sono stati 8000 morti di cui nessuno ha parlato, per 23 (mi sembra) il telegiornale fa un bollettino di guerra e qui si arriva a parlare di decimazione della popolazione?!
      Un po’ esagerato.
      Dobbiamo metterci in testa che i virus influenzali mutano molto rapidamente e ce li porteremo infettivi fino alla fine del mondo e, purtroppo, qualcuno ne morirà!
      VIVA L’EVOLUZIONE (ed anche quella dei virus influenzali)!

      • Ma allora perchè non si parla di pandemia per la normale influenza stagionale???

      • X benessere e coscienza: non si parla di pandemia per un discorso quantititativo e temporale, essendo i picchi della stagionale tanto distanti (6 mesi sono tanti) per i due emisferi diventa già impossibile parlare di pandemia (infezione che colpisce tuto il globo) ed anche ha tassi di infettività diversi fra zone temperate, tropicali, equatoriali o artiche, poi l’influenza stagionale non è la stessa per i due emisferi infatti è causata da 2 virus talmente diversi da considerarsi proprio 2 ceppi diversi, per l’influenza suina possono esserci delle lievi variazioni del genoma virale fra zona e zona del mondo (il giappone la nostra influenza stagionale quasi non la conosce), ma sostanzialmente è lo stesso e, sopratutto, si è diffuso in termini vicini al picco, con distanze temporali talmente brevi (i primi casi, non il picco erano a fine aprile) che è giusto parlare di pandemia. Insomma è lo stesso virus in tutto il mondo, non 2 virus diversi in 2 parti come per la stagionale.

      • x Matteo…e come mai l’OMS ha abbassato i parametri dell’indice di mortalità per la dichiarazione di pandemia, poco prima di dichiarare pandemia la suina?
        Strano no?!
        Perchè nel mondo ogni giorno muoiono migliaia di persone (anche di diarrea in alcuni paesi sottosviluppati [costo della medicina 25 cent a dose]) e nessuno fa niente?
        Perchè se di pandemia così pericolosa si tratta, le case farmaceutiche pur ammettendo di non essere in grado di far fronte alle richieste di vaccino, non permettono anche ad altre case di fabbricarlo???
        perchè non farebbero soldi!

        Ci vogliono malati e dipendenti è questa la verità.

      • Allora benessere e coscienza, non sono dentro l’OMS, ma la biologia, la medicina e, soprattutto, l’epidemiologia, non sono scienze certe, ma scienze statistiche tanto che anche un vaccino per essere valido non copre il 100% dei casi, ma basta l’80% (il mio è un esempio non so i parametri dell’OMS per dichiarare un vaccino commerciabile).
        Continui a dire che questa pandemia è pericolosa, ma non lo è! Le case farmaceutiche non sono in grado di far fronte alle richieste di vaccini, vero, in parte; mi spiego: i governi devono accontentare l’opinione pubblica che è guidata dai mass-media ora i mass-media urlao (sbagliando) i numeri dei morti di influenza A (che di persè non vuol dire niente se non si specifica il sottotipo) e quindi i governi in massa hanno ordinato i vaccini con tempi di consegna brevi; una causa farmaceutica sa benissimo che l’influenza H1/N1 non è grave quindi fa un semplice conto di mercato e dice: “Produco vaccini nei tempi che ci riesco e faccio su più soldi che posso”. Se tutte potessero fare questo vaccno, tutte ci guadagnerebbero poco, questo discorso è contro qualsiasi politica aziendale di buon senso. Come una volta mi è capitato di sostenere un biologo (nel mio caso) non lavora per il bene dell’umanità, ma per guagnarsi il pane per vivere facendo la cosa che gli piace, se poi il suo lavoro fa bene all’umanità tanto di guadagnato, ma nessuno di noi vuole fare l’eroe e salvare il mondo.
        Poi c’è il discorso delle altre patologie diffuse per il mondo in cui nessuno muove un dito, questo fa schifo e concordo con te, ma per caso senti i grandi mass-media parlare dei morti per diarrea? No, per non ci toccano da vicino e quindi l’opinione pubblica non pressa su questi argomenti e quindi nessuno spinge le case farmaceutiche ad investire grossi capitali (qualcosa investono anche se poco) su questi argomenti.
        Quindi il succo del discorso è: le case farmaceutiche sono delle aziende e come tali puntano a far capitale, e come ho già detto sono ladre in termini economici (ad esempio i costi degli antibiotici sono delle cose sproporzionate) ma non delle terroriste biologiche che vogliono danneggiare l’umanità (ci perderebbero loro stesse in primis).

      • x matteo…Quando mai ho detto che questa pandemia è pericolosa??? io anzi dico che non c’è nessuna pandemia!
        Tu ritieni giusto che chi dovrebbe lavorare per la salvaguardia della salute pubblica pensi ragioni e lavori come qualcuno che deve pensare solo al profitto…questo è spaventoso, non so se non te ne rendi conto o se solo stai mantenendo la tua linea nel discorso che si sta facendo.
        Credi che un vaccino in grado di rendere non più autosufficienti un buon numero di persone non sia un ”buon investimento” per chi ragiona come dici tu?
        Certo sono aziende che cercano il profitto, ma non venirmi a dire che tutto questo sia giusto!
        Che schifo.

      • Tu hai scritto testualmente “Perchè se di pandemia così pericolosa si tratta, le case farmaceutiche pur ammettendo di non essere in grado di far fronte alle richieste di vaccino, non permettono anche ad altre case di fabbricarlo???” e c’è la frase se di pandemia così pericolosa si tratta.
        Poi non ho detto che le case farmaceutiche lavorano solo per il profitto, ma che ho dett che cercno di applicare una politica aziendale mirata a massimizzare i profitti per un dato prodotto (come una casa di automobili, una azienda televisiva, una fabbrica di elettrodomestici….) quindi brevettano un prodotto e se un altro lo vuole produrre deve pagarli.
        Il problema non è giusto o non giusto; il fatto è che il mondo funziona così e quindi si adattano al sistema, scusa un azienda farmaceutica dovrebbe darti prodotti (che ti fanno bene) a gratis? Io non la penso così, ti do un prodotto (un pezzo di pane, una lavatrice, una macchina, l’acqua minerale) che ho fatto subendo dei costi e se lo vuoi mi devi pagare. Se hai un lavoro, penso che tu abbia uno stipendio e quelllo stipendio deriva da persone che hanno pagato l’azienda per dei prodotti o servizi, idem per una casa farmaceutica; poi forse applicano dei costi un po’ esagerati però se vogliamo curarci la salute a loro dobbiamo ricorrere.
        Le leggi di mercato valgono, purtroppo o perfortuna (dipende dai punti di vista) anche per la salute.

      • E’ semplicemente vergognoso che un ragionamento come il tuo possa essere accettato come normale.
        Non aggiungo altro.

        A PARVATIM: COME FACCIO A NON FARMI PIU’ ARRIVARE LE NOTIFICHE DEI MESSAGGI??? NON FARMELE PIU’ ARRIVARE GRAZIE

        Buona vita a tutti

      • Allora non ho mai detto che sia giusto! Ho detto che il mondo funziona così, quindi ci sono solo 2 possibilità, o cambia tutto il mondo e sparisce il sistema che si basa sul denaro, o si chiudono (n questo caso) le case farmaceutiche private rendendo il sistema di produzione dei vaccini statale.
        Non riesco a capire il tuo punto di pensiero: chi dovrebbe produre i farmaci? In che modo? a che prezzo? Fai degli esempi, spiega eventualmente proponi. Io non ho le soluzioni, se tu hai delle idee dille.

      • No, scusa se ireplico, ma hai letto quello che ho scritto? Non mai detto che è giusto, io non pretendo di cambiare il mondo, quindi per vivere chiedo uno stipendio che mi arriva dal giro di denaro del commercio, qualcuno paga qualcuno che paga me per il mio lavoro. Non riesco a capire cosa ci sia di sbagliato in questo, se vuoi dire che purtroppo funziona anche per la aziende farmaceutiche dì pure purtroppo, ma per i dipendenti di quelle aziende vuol dire uno stipendio con cui vivere.
        Generalizzando, non bisognerebbe neanche pagare il panettiere o il contadino per il grano ed il pane (cibo in genere) perchè anche quelli sono fondamentali per vivere come i farmaci. La mia è una provocazione per farti mettere in discussione, come mi sto mettendo in discussione io leggendo e rispondendo ai tuoi messaggi, cioè io voglio capire perchè secondo te è sbagliato che un’azienda farmaceutica si faccia pagare i prodotti cercando delle buone politiche aziendali (essendo delle aziende). Ti prego di rispondere non con frasi del tipo “Il tuo ragionamento è vergognoso”, ma con spiegazioni complete di qual’è la tua linea di pensiero in modo che possa capire, perchè non ho mai detto che il tuo modo di pensare è sbagliato ma solo che non lo capisco fino in fondo.

  29. IL PROBLEMA NON è LA MORTALITà (che è bassissima solo dello 0.0032 persone su mille), IL PROBLEMA è CHE QUESTA INFLUENZA SI DIVVONDE 100 VOLTE PIù VELOCEMENTE DELLE ALTRE NEL GIRO DI UN MESE HA FATTO IL GIRO DEL MONDO!!!!!!!! Le affermazzioni di David Icke le ritengo infondate (però devo dire che a me David sta un po’ antipatico). Per il vaccino vi posso assicurare che non contiene sali di mercurio perchè l’italia ha utilizzato il vaccino chiamato FOCETRIA che NON CONTIENE LE SOSTANZA DANNOSE CONTENUTE NEL VACCINO UTILIZZATO IN ALTRI STATI; non è sicuro al 100% ma nessun vaccino lo è, le uniche persone che possono avere problemi gravi sono i bambini fino ai 14 anni (forse quelli con meno di 4 anni no).
    Le persone dopo un tot di anni non si devono vaccinare per forza perchè nel passato ci sono state influenze uguali (sempre H1N1) e quindi hanno già gli anticorpi.
    Infine, per rispondere a tutti quelli che dicono che il vaccino è stato creato in laboratorio NON è VERO, infatti questo virus c’era già alla fine del 1800 e fu il virus della disastrosa Influenza Spagnola (andate a informarvi bene da esperti e vedrete…).

  30. Ciao mamma del bimbo di 9 mesi, stai tranquilla, hai fatto la cosa migliore sia per il tuo piccolo che per la tua famiglia, se ti può consolare ho vaccinato anche mia figlia di anni 12,lavoro in ospedale e prima di prendere questa decisione mi sono consultatata con diversi professionisti che stimo dal punto di vista umano e professionale, il vaccino h1n1 è un mock un vaccino che era già pronto in caso di pandemia è bastato solo aggiungere il virus resp.le ma a livello di fabbricazione è identico a quello stagionale in uso da più di 10 anni (1997) somministato a più persone senza casi avversi di grave entità, forza e coraggio a te e al tuo piccolo.

  31. Alluminio: innanzitutto è idrossido di alluminio e quindi è molto meno reattivo dell’alluminio metallico, senza considerare che come dosi ne assumi 9 volte di più con le tracce che ci sono nei cereali che con una dose di vaccino.
    Squalene: il corpo umano produce 8 volte tanto lo squalene che c’è nel vaccino. Davvero micidiale prendere una dose una tantum in più.
    Formaldeide: è tossica con 0,1 parti per milione. Nel vaccino ci sono 0.1 parti per miliardo.
    L’octycoso come ho già detto è un detrgente (sapone) e quindi ha gli stessi effetti…
    Il polisorbato 80 è talmente letale e pericoloso che c’è in praticamente tutti gli shampoos anticaduta;
    Thimerosal: LD (concentrazione letale) 50: 98 mg/Kg : (Per chi non lo sapesse, in pratica servono 0,1 grammi per kilo corporeo per ammazzare il 50% delle persone che ne assumono detta quantità: una persona di 75 kg che assumesse 7,5 grammi di thimerosal morirebbe nel 50% dei casi. Nei vaccini è presente in dosi inferiori al microgrammo: (0.000001 grammi, per chi non è pratico…)… Avete intenzione di prendere più di un milione di dosi di vaccino nel giro di un paio di giorni ?
    E tanto per smentire (anche se fosse vero…) ” E’ 50 volte più tossico del mercurio stesso “, non ci vuole molto: LD 50 mercurio: 46 mg/Kg… In quale sistema numerico 98 x 50 = 46 ?

  32. Se andate a leggere nell’apocalisse, scoprirete che succederà prima o poi qualche disgrazia che ridurrà la popolazione della terra in appena 1/3 o 1/4, non mi ricordo.Comunque le risposte per tutte le nostre angoscce,dubbi e perplessità, si trova nella sacra scrittura.
    Non bisogna essere credente per leggere quel libro, basta prendere come una fonte di cultura.Li ci sono le vere profezie ed il modo per evitare di soccombere.
    Anch’io ho paura, per me e per i miei cari.
    Pace a tutti.
    Ange

  33. bhe…

  34. Ciao, ho 21 anni e scrivo da bologna. Ho fatto ieri il vaccino sotto consiglio del mio medico e vi voglio tranquillizzare perchè mi pare che ci sia molta paura tra le persone… e tante opinioni contrastanti…..
    L’unico dolore che ho provato dopo il vaccino è stato al braccio in cui mi sono vaccinata…il giorno dopo (ovvero oggi) non riuscivo a muoverlo a momenti, ma è del tutto normale, per il resto NESSUN PROBLEMA, sto benissimo, a parte un po’ di debolezza fisica…
    La storia del mercurio è falsa, il mercurio è una sostanza tossica che somministrata ad un essere umano ucciderebbe in 2 settimane… pensate davvero che farebbero girare un vaccino che contiene del mercurio?! che uccide qualsiasi essere umano?! dai perfavore… fidatevi di quello che dicono i medici e non la gente che in questo campo non è bene informata…. è facile farsi condizionare lo so anche io prima di farlo avevo tanti dubbi ma come si dice: POLLEGGIO….
    il vaccino H1N1 ho saputo da fonti certe che contiene tutto quello che contiene il vaccino stagionale normale, a differenza del virus H1N1 morto…. e inattivabile… quindi vi do il mio consiglio: se non volete fare questo vaccino non fatevelo, al massimo vi prenderete l’influenza e guarirete, se volete invece farlo sappiate che è sicuro e non fa niente! l’unico problema del vaccino è che questo può causare una reazione allergica se siete allergici alle uova.. tutto qui .

  35. Ho scoperto che l’octoxynol 10 è detto anche Triton X-10 che ho usato in tantissime applicazioni di laboratorio (permeabilizzazione delle membrane, estrazione del DNA ecc..) senza alcuna avvertenza.

    Almeno che non ve ne iniettatate o bevete ml non si hanno mica danni ed anche se fosse, basta aspettare il prossimo ciclo cellulare (4-16 ore) per vederne quasi scomparsi tutti gli effetti tossici.
    Quando ho visto che era il triton X-10 ho sorriso….

  36. Ciao Valentina,
    sono pienamente daccordo con te, tanto è vero che mi sono vaccinata per entrambi i vaccini il giorno 20/10 e il 23/10 ho vaccinato mia figlia di anni 12, ma chiaramente prima di farlo dal momento che lavoro in ospedale mi sono accertata sulla composizione/fbbricazione di questo vaccino e tutti mi hanno riferito che è stato costruito sulla base del vaccino stagionale, addirittura il monodose della Novartisi Fcetria non contiene neppure alluminio, e allora io non capisco perchè tanto rumore attorno a questo vaccino, insomma il problema non è adesso ma sarà a Dicembre quando arriverà l’Australiana, e pare che questo virus abbia una capacita di ricombinarsi assieme ad altri virus e diventare anche grazie alla temperatura che si abbasserà molto più virulento e aggressivo, ma questo alla gente pare non importare nulla, come farete a sapere che non vi prenderete simultaneamente entrambi i virus magari ricombinati quest’anno è diverso non c’è solo l’influenza stagionale da combattere ma c’è anche questo virus che di per sè non è aggressivo e il decorso dell’influenza è come una normale influenza, il problema non è adesso il problema è quando arivverà l’australiana e stando a quanto dicono gli esperti è alle porte il vaccino dovrebbe riuscire a coprire anche da una possibile mutazione del virus e scongiurare i danni che altrimenti sarebbbeo veramente imporanti del tipo complicazioni polmonari che non risponderanno alle normali terapie e dopo che si fà cosa succede no non voglio trovarmi in certe situazioni, martedì vaccino mia figlia anche per il vaccino stagionale ma stavolata nel braccio destro e sarà un vaccino non adiuvato per riuscire a darle il massimo della copertura.

  37. a proposito di ciò che ho scritto ieri dicendovi che il problema non è adesso vi riporto questo articolo un poco inquietante ma rispecchia ciò che si dice adesso in ospedale ecco perchè sempre più persone si stanno convincendo a vacinarsi

    OMS: «Potrebbe esserci una seconda ondata più virulenta»

    Commenta la notizia Stampa l’articolo Segnala la notizia RSS feed Il virus A/H1N1 potrebbe aver cominciato a diffondersi molto prima di aprile. Gli scienziati, tra questi,come riporta New Scientist di questa settimana, Nicholas Grassly dell’Imperial College di Londra e Andrew Rambaut dell’Università di Edimburgo, Inghilterra, che stanno analizzando il suo tasso di diffusione, dicono che A/H1N1 ha cominciato a diffondersi molto prima, probabilmente già da gennaio, se non prima. Le prime analisi genetiche fatte per vedere con quale facilità il virus si trasmette da persona a persona mostrano che il suo tasso di diffusione è debole, appena sufficiente per mantenere il contagio.

    Le analisi fatte si sono basate su piccole mutazioni riscontrate in più di 20 sequenze genetiche virali raccolte da pazienti contagiati messicani e americani. Ma, ammettono i ricercatori, è troppo presto per fare calcoli certi, il contagio potrebbe essere iniziato davvero da poco più di un mese. Ad oggi i casi accertati in tutto il mondo sono 1045 e i decessi 26.
    Secondo il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Margaret Chan l’influenza, che ha volte sembra rallentare, potrebbe addirittura fermarsi , per poi ritornare con maggiore a manifestarsi con più virulenza e colpire tutto il mondo. «Sarebbe una sorta di vendetta del virus A/H1N1 – ha detto Chan – che dopo aver concesso una tregua, potrebbe tornare a colpire e fare moltissime vittime. Sarebbe la peggiore pandemia di questo secolo».

    A differenza del virus dell’aviaria, H5N1, H1N1 è un virus costantemente monitorato dai ricercatori che si avvalgono, per tenerlo sotto controllo 24 ore su 24 di GISAID, una piattaforma informatica realizzata dal Swiss Institute of Bioinformatics ed altri, che fornisce agli scienziati di discipline diverse la possibilità di scambiarsi informazioni e offre servizi come banche dati dove vengono raccolti e confrontati le analisi genetiche di microrganismi continuamente aggiornate e i dati clinici.

    «Se il tasso di variazioni geniche di questo virus – spiega Rambaut – è lo stesso dei virus della stessa famiglia, il numero di mutazioni che ha accumulato da quando è comparso , ci dice che sta circolando da gennaio, se non, addirittura, dal settembre 2008». Un modello matematico, realizzato dagli scienziati, permette di calcolare un’importante variabile chiamata R0, che rappresenta, in media, il numero crescente delle persone infettate. Se R0, dicono, è meno di uno, l’infezione si estingue. ( ma questo grazie a chi non si vaccina non accadrà come al solito) Pur premettendo, che si tratta di stime preliminari, Grassly azzarda due conti e dice, che con i dati ora disponibili si ottiene una variabile R0 di 1.16, che è abbastanza buona per mantenere il virus circolante, ma nulla di più.

    Questa potrebbe essere una buona notizia. Infatti, secondo le teorie epidemiologiche più è basso il valore della variabile R0, più è facile che il virus si spenga. Ma è meglio non cantare vittoria, dicono i ricercatori. Infatti, H1N1 potrebbe comportarsi come il virus della spagnola, nel 1918, sempre della famiglia A/H1N1, che iniziò in maniera molto lieve: ci fu una prima ondata in primavera e in estate . Le stime fatte dai Los Alamos National Laboratory in America dicono che, nella prima ondata, la variabile R0 del virus del 1918 era solo 1.45. Purtroppo ci fu una seconda ondata, in autunno, in cui il virus divenne pericolosamente letale con un R0 3.75, causando come tutti sanno più di 40 milioni di morti in tutto il mondo. Molto dipende dalla velocità in cui il nuovo H1N1 si adatterà all’uomo.

  38. C’è anche da dire che nel 1918, in un mondo provato da 4 anni di guerra (con le ovvie conseguenze), le condizioni generali di salute nel mondo occidentale erano comunque più precarie rispetto a oggi (nessuno parla dell’epidemia di colera che aveva anticipato, nel 1917, quella della spagnola e che aveva minato la salute di milioni di persone).
    Credo che i paragoni siano inutili se non si tiene conto del panorama storico in cui ci si muove.

  39. E intanto che noi parliamo di vaccino si vaccino no, complotto speculativo per case farmaceutiche squalene si MF59 che poi è la stessa cosa e facciamo i moralisti guradate in Ucraina in questi giorni cosa stà accadendo in questo articolo che ho copiato perchè non si danno le giuste informazioni alla gente????????????????????????????? quest’anno c’è troppa schifezza che bolle in pentola e come al olito poca chiarezza, perchè la sera in TV invece di dare trasmissioni demenziali non ci avvertono di cosa stà accadendo nel mondo? non pensate che tutto ci riguarda dal momento che ognuno di noi teme per la propria salute e la salute dei propri cari è proprio uno schifo ragazzi fate ciò che volete ma ……….. lascio a voi ogni interpretazione
    Cristina
    L’Ucraina non è dall’altra parte del mondo anche se si trattasse di un nuovo virus accidenti

    Caso Ucraina, le informazioni del Ministero della Salute sulla diffusione dell’influenza A
    In influenza A on Novembre 6, 2009 at 10:52 pm
    Qiuesta la situazione in Ucraina secondo il comunicato odierno del Ministero della Salute.

    ALLA DATA DEL 28 OTTOBRE 2009, IL MINISTERO DELLA SALUTE DELL’UCRAINA HA NOTIFICATO ALL’OMS. TRAMITE L’UFFICIO TERRITORIALE, UN’INUSUALE ALTA INCIDENZA DI MALATTIE RESPIRATORIE ACUTE NELLA PARTE OCCIDENTALE DEL PAESE, ASSOCIATA AD UN INCREMENTATO NUMERO DI ACCESSI AGLI OSPEDALI E DI DECESSI.

    IL 30 OTTOBRE 2009, IL MINISTERO DELLA SALUTE DELL’UCRAINA HA CONFERMATO LA PRESENZA DEL VIRUS H1N1, ATTRAVERSO LA METODICA RT-PCR. IN 11 DEI 30 CAMPIONI OTTENUTI DAI PAZIENTI CON MALATTIA RESPIRATORIA ACUTA NELLE DUE REGIONI PIÙ COLPITE. I TEST SONO STATI EFFETTUATI IN 2 LABORATORI DI KYIV, CHE FANNO PARTE DEL CENTRO NAZIONALE PER L’INFLUENZA. I TEST DI CONFERMA SONO STATI EFFETTUATI DA UNO DEI CENTRI DI COLLABORAZIONE OMS PER L’INFLUENZA.

    LA SITUAZIONE È IN CONTINUA EVOLUZIONE CON LIVELLI INCREMENTATI DI ARI E DI ILI, OSSERVATI NELLE REGIONI TERNOPIL, LVIV, IVANO-FRANKIVSK E CHERNIVTSI. ALL’AUMENTATA INCIDENZA IN QUESTE REGIONI CORRISPONDE UN INCREMENTO DEGLI ACCESSI IN OSPEDALE E UN MAGGIOR NUMERO DI DECESSI DOVUTI A COMPLICANZE DELLE MALATTIE RESPIRATORIE ACUTE.

    IL 30 OTTOBRE 2009, 2.300 SOGGETTI SONO STATI OSPEDALIZZATI, COMPRESI 1.100 BAMBINI.. 131 CASI HANNO RICHIESTO CURE INTENSIVE, INCLUSI 32 BAMBINI. IL 31 OTTOBRE 2009 SONO STATI NOTIFICATI 38 DECESSI ASSOCIATI A COMPLICANZE DI ARI. INDAGINI EPIDEMIOLOGICHE PRELIMINARI INDICANO CHE I CASI GRAVI E I DECESSI SIANO OCCORSI, DOPO 5-7 GIORNI DALL’INIZIO DEI SINTOMI, PRINCIPALMENTE IN GIOVANI ADULTI, DI ETÀ COMPRESA TRA I 20 E I 50 ANNI, PRECEDENTEMENTE IN BUONA SALUTE.

    IL 3 NOVEMBRE 2009, IL MINISTERO DELLA SALUTE DELL’UCRAINA HA REGISTRATO PIÙ DI 250.000 CASI DI ILI CON 235 PAZIENTI CHE HANNO RICHIESTO CURE INTENSIVE. ALLA DATA DEL 2 NOVEMBRE SONO STATI RIPORTATI 70 DECESSI PER MALATTIA RESPIRATORIA ACUTA. LE REGIONI DELL’UCRAINA OCCIDENTALE CONTINUANO A PRESENTARE I PIÙ ALTI TASSI DI ARI E DI ILI.

    L’OMS RACCOMANDA FORTEMENTE IL TRATTAMENTO PRECOCE CON FARMACI ANTIVIRALI, OSELTAMIVIR O ZANAMIVIR. AI PAZIENTI CHE RIENTRINO NEI CRITERI DIAGNOSTICI CLINICI ANCHE IN ASSENZA DEL TEST DI CONFERMA DI LABORATORIO PER INFLUENZA DA H1N 1. SU RICHIESTA DEL GOVERNO, SONO STATI INVIATI DALL’OMS, ESPERTI DI VARIE DISCIPLINE ARRIVATI IERI SERA A KYIV.

    I MEMBRI DEL TEAM INDAGHERANNO PER DEFINIRE LE CARATTERISTICHE CLINICHE ED EPIDEMIOLOGICHE DELL’EPIDEMIA. IL LAVORO INIZIERÀ DA LVIV. DOVE SONO STATI RIPORTATI NUMEROSI CASI CON GRAVI COMPLICANZE DI MALATTIE RESPIRATORIE ACUTE. ALCUNI CAMPIONI SONO STATI INVIATI AL CENTRO DI RIFERIMENTO E DELLA RICERCA PER L’INFLUENZA, MILL HILL DI LONDRA, PER LA CONFERMA E PER ULTERIORI CARATTERIZZAZIONI DEL VIRUS.

    L’ESPERIENZA INTERNAZIONALE DELLA PANDEMIA DA VIRUS H1N1. SPECIALMENTE NELL’EMISFERO MERIDIONALE, HA DIMOSTRATO CHE I CASI CLINICI GRAVI SONO ASSOCIATI A RITARDO NELL’ACCESSO ALLE CURE. INOLTRE, IL VIRUS HA DIMOSTRATO DI CAUSARE UN RAPIDO COINVOLGIMENTO POLMONARE MOLTO DIFFICILE DA TRATTARE.

    IL MINISTERO DELLA SALUTE UCRAINO HA RACCOMANDATO MISURE DI SANITÀ PUBBLICA, QUALI DISTANZE SOCIALI: CHIUSURA DELLE SCUOLE E DIVIETO DI ASSEMBRAMENTO; INCREMENTO DELLE ATTIVITÀ DI SORVEGLIANZA; INCREMENTO DELL’IGIENE RESPIRATORIA E CONTINUAZIONE DELLA CAMPAGNA VACCINALE CONTRO L’INFLUENZA STAGIONALE PER I GRUPPI A RISCHIO.

    MOLTI INTERROGATIVI RESTANO DA ESSERE CHIARITI. L’EPIDEMIA IN UCRAINA PUÒ ESSERE INDICATIVA DI COME IL VIRUS POSSA COMPORTARSI NELL’EMISFERO NORD DURANTE LA STAGIONE INVERNALE. DATO IL SIGNIFICATO POTENZIALE DI QUESTA EPIDEMIA COME PRECOCE SEGNALE DI ALLERTA, L’OMS RACCOMANDA AL GOVERNO UCRAINO LA TRASPARENZA NEI RAPPORTI E LA CONDIVISANE DEI CAMPIONI.

    L’OMS CONTINUA A NON RACCOMANDARE LA CHIUSURA DELLE FRONTIERE E NESSUNA RESTRIZIONE AI VIAGGI INTERNAZIONALI, COMPRESI QUELLI VERSO L’UCRAINA. L’ESPERIENZA MOSTRA CHE TALI MISURE NON POSSONO FERMARE LA DIFFUSIONE DEL VIRUS.

    Dr.Anna Caraglia

    e adesso ditemi se valgono le 5 regole di Topo Gigio
    ▶ da noi il freddo e intendo -2 -3 gradi non è ancora arrivato sveglia ragazzi e non è ancora arrivata L’australiana
    Sito Web (not required)

  40. martedì 17 novembre 2009
    UCRAINA: CONFERMATO IL VIRUS KILLER E’ L’H1N1

    I 299 decessi sospetti in Ucraina, a seguito di sindromi respiratorie che si sarebbero manifestate apparentemente in forma più grave del solito ed avrebbero prodotto 1.300.000 contagi nel paese, sarebbero, secondo i risultati delle indagini dell’OMS, come afferma in una nota il portavoce dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Gregory Hartl (nella foto), provocate dal virus A (H1N1) 2009.

    L’allarme partito a fine ottobre era scaturito dal riscontro di un numero elevato di polmoniti virali causate direttamente dal virus, in seguito a ciò si era diffuso il timore di una possibile mutazione.

    La comunicazione ufficiale è riportata in una circolare emanata in data odierna del Ministero della Salute intitolata: “PANDEMIA DA INFLUENZA UMANA DA VIRUS A/H1N1v – UCRAINA -” che recita: “Test preliminari, basati su indagini di campioni prelevati da pazienti ucraini, non hanno rilevato alcun cambiamento significativo nel virus pandemico A (H1N1).

    Le analisi sono state effettuate da due Centri di Collaborazione OMS per l’Influenza della rete di sorveglianza globale dell’influenza. Le sequenze genetiche preliminari mostrano che il virus è simile al virus usato per la produzione del vaccino pandemico influenzale, confermando al contempo l’efficacia del vaccino.

    Ulteriori risposte, riguardanti il virus pandemico circolante in Ucraina, saranno fornite non appena saranno disponibili i dati.

    L’OMS raccomanda al Governo dell’Ucraina la condivisione dei campioni per informare a livello globale del monitoraggio del virus su eventuali mutazioni.

    Sono stati analizzati 34 campioni dal Centro di Riferimento e della Ricerca per l’influenza dell’OMS MILL HILL di Londra (Regno Unito) e dal CDC di Atlanta, Georgia, Stati Uniti.”

    Tranquilli c’è Fazio che sorveglia tutto

  41. ora voglio rivolgermi a tutte quelle persone che hanno fatto del terrorismo immotivato attorno a questo vaccino che alcuni di noi abbiamo fatto, in modo veramente insensato e terroristico facendo stare male tanti genitori che hanno vaccinato i loro bambini, genitori che sicuramente hanno guardato i loro figli come delle piccole cavie perchè costretti a vacinarli in quanto portatori di varie patologie, il nostro non è un paese civile, non c’è rispetto per il diverso, e nemmeno per le cure che queste persone sono costrette a fare, esco da questo forum da oggi ho deciso di non scrivere più sono amareggiate per tutte le persone che come : “benessere e coscienza” danno dei consigli sbagliati alla gente tanto per cosa mi chiedo spero tanto che chi avesse in programma il vaccino non si sia fatto influenzare da queste persone che seguono la massa, senza distinguere, non replicare tanto non risponderò

  42. tt cavolate le tue cristina!!!vai in un altro forum ha spargere terrorismo!!!!!!!!!!!

    • No mi sembra che cristina abbia fatto terrorismo, ha detto solo dei dati sull’influenza H1/N1, i dati non sono terrorismo, ma oggettività. Se io dico che la stagionale nel 2008/2009 ha fatto 8000 morti solo in Italia è terrorismo, non credo sono dati punto.

  43. Ciao a tutti, non mi permetto di replicare nessuno ma mi piacerebbe lasciare qua un mio pensiero.

    Penso che l’essere umano stia affrontando un periodo nero, ma non per le varie malattie fisiche, ma per un indebolimento cerebrale, la popolazione mondiale ha paura di tutto, gente che si lava le mani , che ti tiene a distanza, nevrotica , piene di paure e ansie, bambini 4 anni già obesi e pieni di problemi, farmacie dietro ogni angolo,ospedali che sembrano città,la gente viene da me con gli occhi terrorizzati,pieni di problemi che non esistono, cavolo a sto mondo sembra che esistano solo MALATTIE e GUERRE.

    Basta ragazzi spezziamo questa catena inutile.

    Purtroppo vi sono due cose certe nella vita…una è nascere e l’altra morire, quindi pensiamo positivo amiamoci e stiamo tranquilli e distaccati o sennò questo terrorismo psicologico ci ucciderà prima del previsto.

    A presto

    Massimiliano Hamsa C.

    • A questo proposito vorrei aggiungere una massima (non mia ma non so l’autore): l’unico modo per morire è essere vivi…. Quindi viviamo e non pensiamo in che modo moriremo che le uniche cose certe sono la morte e le tasse!

  44. Vi lascio questo video e CHIEDO A CHIUNQUE SAPPIA COME FARE DI SPIEGARMI COME EVITARE CHE MI ARRIVINO ALTRE NOTIFICHE DI RISPOSTA DI QUESTO BLOG.

    grazie

    • Riguardo al video, c’è una tale confusione fra strutture proteiche, DNA ricombinante, virus rigenerato, proteine di adesione che non si capisce se dott. True ne sa qualcosa di biologia od è solo un complottista che legge le parole come vuole.
      Infine avrei gradito una risposta sull’altro nostro tema di discussione, ma non importa.

      Concludo con una massima che riguarda tutto quello scritto su questo blog da me e da tutti gli altri: Prima di dire stupidaggini CERCA, no davvero CERCA!

  45. Alla C.A. Sig. Benessere e Coscienza ma la vuoi smettere……………………………………………..

    giovedì 12 novembre 2009
    L’ECDC INTERVIENE PESANTEMENTE – Pandemia influenzale nella UE: la minaccia è reale!
    L’ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control), interviene nelle polemiche sulla campagna vaccinale, e lo fa in modo vigoroso, con la discesa in campo della dottoressa Zsuzsanna Jakab, direttrice dell’Ente, che ha rilasciato oggi una dichiarazione nel corso di una conferenza tenutasi a Budapest, in presenza del Ministro ungherese della sanità, Dr. Tamás Székely.

    L’intervento della dottoressa Jakab è stato uno dei più incisivi mai visti dall’inizio della pandemia. La dottoressa ha presentato una relazione dal titolo: “Pandemia influenzale nella UE: la minaccia è reale!”.

    Intervenendo nelle polemiche sulla vaccinazione la dottoressa Zsuzsanna Jakab ha dichiarato che : “Il vero rischio è rappresentato dal virus pandemico!” – continua la Jackob – “Se vi viene offerto il vaccino pandemico, usatelo! Utilizzate questa opportunità per prevenire le complicanze, l’ospedalizzazione, il ricovero in unità di terapia intensiva e la morte!”.

    Il discorso prosegue animato: “La vaccinazione è uno dei mezzi più efficaci per prevenire le malattie infettive. Noi siamo fortunati ad avere un vaccino contro l’influenza pandemica. La pandemia influenzale rapresenta per i cittadini europei una minaccia reale.”

    La direttrice dell’ECDC lancia un monito: “Anche i giovani in salute possono andare in contro alla morte a causa dell’influenza pandemica esattamente come le persone appartenenti alle categorie a rischio. I casi di polmonite che si presentano come complicazione non sono normali polmoniti e sono difficili da trattare. L’influenza pandemica rappresenta un rischio particolare per le donne incinte.”

    “L’ECDC” – conclude la dottoressa Jakab – “suggerisce a tutti i cittadini europei ai quali viene offerta la vaccinazione pandemica di approfittarne!”.

    Sulla base dell’esperienza racolta nell’emisfero meridionale, in Nord America e dei dati finora giunti dall’Europa, l’ECDC avvisa gli Stati membri che fino al 20% della popolazione potrà ammalarsi a causa della pandemia influenzale. Il tasso di ricovero ospedaliero potrebbe salire ad 1 persona ogni mille abitanti (mettendo così a dura prova le strutture sanitarie), e fino a 3 persone ogni 100.000 abitanti potranno andare in contro alla morte.

    Pubblicato da Craigh A. Gallegher a 16.57
    0 commenti:

  46. Saluto Cristina e Matteo e li ringrazio per le informazioni che hanno dato sin dall’inizio , CORRETTE e non campate per aria come qualcuno::::::::::::::,

    Rita

    • I dati presentati dalla dottoressa non sono del tutto veri, in quanto, nonostante sia vero che le polmoniti virali sono più difficili da trattare, l’insorgenza di questa complicanza e della morte a causa del virus pandemico A/H1N1 sono inferiori a quelle del normale virus stagionale non pandemico. Il vaccino è giusto consigliarlo in casi a rischio, per gli individui sani invece il discorso è un po’ diverso in quanto ci sono diverse opinioni anche all’interno della comunità scientifica.
      Detto questo, Rita, ti invito a riflettere su quello che hai detto, perchè una giusta opinione si ottiene sfogliando tutte le voci e formando così la propria. Io ho preso atto di tutte le informazioni trovate ed ho scelto la mia, così come ora ho preso atto delle opinoni tue e della dottoressa e non tarderò a verificarle. Questo è il metodo scientifico che io continuo a difendere: prendere atto di un’ipotesi e porla a verifica.

  47. ok hai ragione tu, ma dovresti fare anche qualcosa per la tua rabbia e la tua sofferenza, magari esiste un vaccino anche per quella 🙂

    Senza rancore

    • Se ce l’avevi con me stai tranquillo, non sono arrabbiato, ma felice e tranquillo. Sono solo un po’ seccato da chi, senza aver effettuato ricerche un po’ approfondite, crede di possedere tutta la verità!

  48. VACCINO PER L’INFLUENZA A h1n1: MORTI PER ALLERGIA? – NEI VACCINI AMERICANI NON C’E’ LO SQUALENE – I FIGLI DEL PRESIDENTE OBAMA LO FANNO? –

    fgb | 15/11/2009

    di Francesca Guidato Berger

    Roma.14 Novembre-Uno degli ultimi aggiornamenti da Ginevra, sulla pandemia suina reso noto dall’ OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) informa che il virus dell’influenza A h1n1, ha già mietuto 6.260 persone nel pianeta. Invece i casi accertati, cioè quelli delle persone che, nel mondo sono state infettate dal virus sono 503.536. Bisogna però tenere conto che i Paesi interessati sono 206, e quindi, l’OMS specifica che, dal momento che in molti Paesi non si registrano piu i casi singoli, quello di 503.536 nella realtà sarebbe un numero decisamente più basso. Sempre l’OMS sottolinea che l’attivita virale sta crescendo in Europa e nell’Asia Centro-orientale, mentre alcune malattie respiratorie di elevata intensita circolano contemporaneamente alla pandemia suina sia in Olanda, Italia e maggiormente nell’Europa del nord. In particolare, la trasmissione dell’influenza è iniziata prima del previsto in alcune parti del Nord America.
    In uno dei più piccoli stati federali della Germania centrale , il giorno dopo essersi sottoposta alla vaccinazione, un donna di 65 anni, non nell’immediatezza dell’immissione del siero, bensì dopo cena, ha avuto un infarto, e neanche raggiungere l’ospedale le è servito a niente: la signora è morta.
    Sempre in Germania, precisamente in provincia di Colonia, all’interno della sede della ditta per la quale lavorava, un uomo di 48 anni è morto all’interno della toilette, esattamente 24 ore dopo avere assunto il vaccino contro l’influenza A h1n1, detta anche suina. La notizia del drammatico evento accaduto a Wuppertal è stata annunciata dal giornale tedesco BILD. Dal portavoce della procura locale si è saputo che sarebbe stata ordinata un’autopsia, proprio per accertare che ci sia un collegamento tra il decesso dell’uomo e la vaccinazione effettuata il giorno prima contro il virus dell’influenza A. Pare che, il defunto, prima di farsi vaccinare avrebbe dichiarato per iscritto di non avere mai sofferto di allergie.
    Anche a Duesseldorf, un altro uomo ha avuto uno choc anafilattico dopo essersi vaccinato. A salvare il trentenne sembra sia stato lo stesso medico curante, infatti il giovane si trovava ancora all’interno dello studio. Sembra, che solo intervenendo entro pochi secondi si possa salvare una persona con quel tipo di reazione allergica.
    In Italia il bilancio delle vittime è salito a 48. Secondo il nostro ministero della Salute, solo tre di questi estinti soffriva di patologie pregresse. Intanto, per accertare se c’e’ una relazione tra i decessi e il virus A h1n1 sono state disposte anche le autopsie dalla magistratura.

    Al Codacons Italia anche il caso di un medico radiologo. Sono arrivate alcune segnalazioni da parte di taluni soggetti che, dopo la somministrazione del vaccino contro l’influenza A hn1, hanno subito reazioni fisiche impreviste. Al Codacons,
    sembra si sia rivolto anche un medico che, in quanto operatore sanitario, si è sottoposto a vaccinazione come da prassi; lo stesso, dopo appena 15 minuti dall’inoculazione del vaccino avrebbe avvertito una reazione negativa, addirittura, per ben 2 giorni, il Suo stato febbrile sarebbe salito a 39 gradi. Dovrebbe esserci traccia documentata delle reazioni avute dal radiologo, sia al Pronto soccorso dell’ospedale che dal Suo medico ed anche dall’infermiera che gli avrebbe praticato l’iniezione.
    Il Codacons nel frattempo ha invitato i cittadini a rivolgersi all’associazione, nel caso che dopo la vaccinazione contro l’influenza A H1N1 dovessero manifestarsi effetti collaterali o conseguenze negative.

    Intanto, in internet si diffonde la notizia che, nonostante l’appello in cui il presidente degli Stati Uniti dichiara che l’influenza suina è un’emergenza nazionale, Barack Obama non avrebbe ancora fatto vaccinare le figlie.
    Diversamente invece, continua a ribadire il vice ministro alla Salute italiano.
    Ferruccio Fazio ha sostenuto che farà vaccinare anche i suoi figli ed ha anche aggiunto che il vaccino non è pericoloso.
    La FDA americana ha vietato l’uso di squalene nei vaccini . Sicuramente è in atto una seria pandemia e vi è una emergenza nazionale, ciononostante sembrerebbe che nel Lazio, ad oggi, solo il 5% dei medici si sia vaccinato. Il dottor Mauro Stegagno, in un video-articolo ne spiega alcune ragioni. Interrogando anche altri medici, si scopre che quello che viene fuori è compatibile con quanto sostiene Stegagno. Il problema è rappresentato dai conservanti e dagli audivanti che, alcune case farmaceutiche di fama mondiale hanno usato per “mantenere e fortificare” il vaccino, quindi parliamo principalmente del Thimerosal e dell’MF59, cioè lo squalene. Da uno studio pubblicato da Experimental and Molecular Phatology scopriamo che, il 95% dei veterani affetti da Sindrome del Golfo presentano anticorpi per lo squalene, ed a tutte le truppe era stata somministrata questa sostanza attraverso un vaccino contro l’antrace. Anche altri 20.000 soldati avrebbero assunto lo stesso vaccino, ed anche se poi questi militari non sono più partiti per il Golfo, avrebbero comunque sviluppato la medesima patologia che include artrite reumatoide, problemi di equilibrio, e alla memoria, dolori muscolari e persino. Questo spiegherebbe perchè la FDA statunitense ha vietato l’uso di squalene nel vaccino americano contro l’influenza A.
    Ma anche il Thimerosal è un conservante altamente tossico, basti pensare che contiene un peso notevole di mercurio, dopo lunghe battaglia popolari, organismi sanitari europei e americani lo hanno escluso dalla produzione di vaccini per bambini.
    Ecco che milioni di persone si chiedono:”Cosa dobbiamo fare?”. In molti sostengono che, lo scorso anno in Italia, i decessi causati dalla normale influenza sono stati 8.000, queste persone fanno un calcolo di 44 morti al giorno, gli stessi “pensatori” ribadiscono che nonostante le cifre importanti, le morti non sono state annunciate dai media con lo stesso allarmismo di questo 2009. Di conseguenza a questo tipo di ragionamento, c’è da chiedersi perché nel trascorso 2008 abbiamo vissuto il problema come se non esistesse.
    Certo è dura! Soprattutto perché con questa influenza A h1n1, tutte le fasce di età sono a rischio. Eppure, va detto che anche per l’influenza aviaria si parlava di vaccino e poi non ci siamo vaccinati. Rammentiamoci che nel contempo, in Alabama, sembra che studiando le uova di rana, abbiano trovato il punto debole di questo virus pandemico, da questi studi ancora in corso, si evincerebbe che l’uso di antiossidanti (che sono presenti nei vegetali) combatterebbe il rischio di contrarre l’influenza suina.
    Forse, nel frattempo, con una maggiore attenzione, in attesa di maggiori certezze, con misure protettive più drastiche come mascherine e guanti usa e getta , magari saremmo più “appanicati”, ma non rischieremmo con vaccini “allo squalene e al Thimerosal” malattie come: sclerosi multipla, artrite reumatoide, fibromialgia, fatica cronica, attacchi epilettici, ulcere da afte, irritazioni cutanee foto sensitive, emicranie croniche, perdita abnorme di peli, perdita di memoria, effetti antitiroidei, anemia, probelmi neuropsichiatrici, lesioni cutanee non guaribili, vertigini, debolezza, cambi di umore, alto tasso di sedimentazione degli eritrociti, lupus eritematoso sistemico, fenomeno di Raynaud, adenopatia, sindrome di Sjorgren, diarrea cronica, infertilità, aborti spontanei, convulsioni epilettiche e shock anafilattici anche mortali.

    • Ma, ma, ma, ma ti prendi dati veri o te li inventi??? Solo 3 non erano affetti da patologie pregresse! Un morto da infarto e due da accertare non sono una prova che ad ucciderli è stato il vaccino! Infine esiste una regola in medicina: correlazione non implica causalità!
      Poi effetti collaterali e reazioni allergiche questo vacino può averle, il motivo è semplice: è un farmaco! C’è gente allergica all’aspirina e c’è gente allergica al vaccino.
      Poi è infinitamente giusto segnalare reazioni avverse non previste, ma questo è scritto sul fondo di qualsiasi bugiardino di qualsiasi farmaco!
      Tornando al vaccino, oltre alla legge di prima, lo squalene è naturalmente prodotto da praticamente tutti i vertebrati quindi mi preoccuperei per il 5% senza anticorpi verso lo squalene! Poi il thimerosal, o timerosale in italiano, viene metabolizzato in etilmercurio e tiosalicilato entrambi facilmente espulsi dal nostro organismo e di cui non ci sono prove scientifiche di causalità verso quell’elenco di malattie che tu hai inserito provocate da un’infinità di altre cause. L’esclusione del timerosale dai vaccini infantili è dovuta alla giustissima cautela che c’è nei loro confronti e, dato che non conosciamo tutto sul corpo umano, si vuole evitare una sovraesposizione al mercurio (anche se innocuo nella forma etilmercuriale) alla tenerà età. Poi questi organi di cui tu parli non lo hanno definitivamente escluso dai vaccini, ma consigliano un minor uso di tale sostanza.
      Poi da tempo è noto che gli antiossidanti proteggono da infezioni virali, ma non ti vaccinano contro di esse, non fanno si che tu produca gli anticorpi contro il virus, abbassano un po’ le probabilità di contrarre l’infezione ma niente più!
      E poi che cacchio centra Obama, neanche io mi vaccino, ma perchè non c’ho voglia di fare code, punture, avere un ematoma ecc… L’ho consiglio però!
      Come ho già detto dopo i virus muteranno, evolveranno, avranno cross reazone e tutte quelle altre menate biologiche che ti risparmio e che trovi benissimo su altre fonti informatiche.
      Quindi quello che dico alle persone è: vuoi vaccinarti: vaccinati! Non vuoi vaccinarti: non vaccinarti! Ma se non sei un medico in primis, poi un biologo o un farmacista, non metterti a dare consigli alla gente sul non vaccinarsi perchè secondo alcuni sparuti che leggono dati come vogliono e manipolano il metodo scientifico come vogliono questo vaccino fa male.
      Torno a dire: prima di dire stupidaggini CERCA, no davvero CERCA! Ma cerca in tutte le direzioni e non solo in quella che hai deciso a priori essere la tua!

      • Perchè dovrei inventare ? Non è nella mia filosofia inventare bugie inutili 🙂
        Fai una ricerca in internet su google e copiaci questo link e clicca invio 🙂

        VACCINO PER L’INFLUENZA A h1n1: MORTI PER ALLERGIA? – NEI VACCINI AMERICANI NON C’E’ LO SQUALENE – I FIGLI DEL PRESIDENTE OBAMA LO FANNO?

        ( infatti sono il primo a dire che tutti possono fare quello che vogliono nel rispetto di tutti, ma di non prendere di petto sempre tutto con ossessività paura e angoscia poi se tu vuoi fare il vaccino a o no fallo con tranquillità )

        Forse io e te siamo in accordo certamente su tutto, ora forse mi sono spiegato meglio nevvero?

        Hari om amico mio

        Hamsa M.C

      • Il mio era un riferimento ai morti in Italia, dove tu hai scritto che solo 3 erano affetti da patologia pregresse, quando solo 3 NON erano affetti da patologie pregresse.
        Tu cerca vantaggi vaccino audiuvato.
        E poi c’è la storia di tutte le patologie elencate alla fine dove appunto correlazione non implica causalità!
        Torno a dire poi che il vaccino può dare reazioni allergiche in quanto farmaco, o generalizzando sostanza chimica (non necessariamente sintetica). Tutte le sostanze chimiche possono dare allergia, non vedo di che scandalizzarsi se qualcuno ha avuto reazioni allergiche al vaccino, e la reazione allergica ha portato a schock anafilattico, sono cose che succedono, ma ciò non toglie al rapporto rischio/beneficio decisamente a fovore del beneficio.
        Non credo di averti preso con offensività, ho solo ribadito punto per punto, usando dati ufficiali ottenuti tramite il metodo scientifico e la sperimentazione.
        Ognuno è libero di contestare tutto quello che vuole, ma anche in nome di questa libertà bisogna utilizzare la razionalità, sennò si scatta nella trappola ideologica.
        Spero di essermi spiegato meglio anch’io.

  49. La pandemia mondiale e micidiale che qualche “farmaceutico” aveva annunciato non é arrivata.
    Quindi posso continuare a vivere la mia vita senza avere i patemi d’animo, corretto ?

    • La pandemia è arrivata (non serve mettere mondiale, è già incluso nella parola), la mortalità no, ma si sapeva da tempo.
      Infine è corretto, puoi vivere tranquillo col sorriso sulle labbra come sempre.

  50. Sorveglianza e Promozione della Salutehome page
    influenza da nuovo virus A/H1N1
    introduzione

    i dati italiani

    26 novembre 2009

    discussioni
    rischio pandemia
    home > focus > influenza da nuovo virus A/H1N1 > Comunicato stampa della Eureopean Society of Clinical…focusinfluenza da nuovo virus A/H1N1Comunicato stampa della European Society of Clinical Microbiology and Infectious Diseases (Escmid): gli esperti raccomandano la vaccinazione pandemica
    (traduzione a cura di Antonella Lattanzi – Servizio documentazione, Cnesps-Iss)

    All’aumentare dei casi di influenza in Europa, e di fronte all’opposizione e allo scetticismo sollevato da alcuni gruppi anti-vaccino, gli esperti raccomandano con forza l’assunzione del vaccino H1N1, sottolineando i benefici che procura alla sanità pubblica e ai singoli individui.
    Mentre i tassi di influenza, particolarmente del nuovo ceppo H1N1 (“influenza suina”), crescono di intensità e diffusione geografica in tutta Europa, l’implementazione delle campagne di vaccinazione sta ricevendo un misto di condivisione e di opposizione da parte di gruppi anti-vaccino che mettono a rischio la sanità pubblica e le vite umane, dice la Società europea di clinica microbiologica e malattie infettive (Escmid).
    L’Organizzazione mondiale della sanità riporta che l’influenza è diffusa in 10 Paesi europei (Belgio, Islanda, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Russia, Spagna, Svezia, e Regno Unito), con un numero di casi crescente di malattie respiratorie che richiedono intervento medico in 17 Paesi – in Italia, per esempio, il numero di casi per settimana è recentemente raddoppiato. Non soltanto i livelli di influenza sono insolitamente alti per questo periodo dell’anno, ma il virus H1N1 riguarda il 99 per cento dei casi.
    Man mano che la campagna vaccinale procede, Escmid si unisce a quanti sono preoccupati per la mancanza di utilizzazione dovuta sia allo scetticismo pubblico sia alla deliberata disinformazione sollevata da un crescente movimento anti-vaccinale in alcuni Paesi. Si teme che una bassa utilizzazione del vaccino potrebbe gravemente compromettere gli sforzi fatti per controllare la pandemia e aumentare la pressione assistenziale dei servizi sanitari in tutta Europa.
    “Nessuno si può permettere di essere compiacente o scettico sui benefici del vaccino H1N1. I pazienti devono considerare le gravi conseguenze a cui vanno incontro sfuggendo alla puntura vaccinale, e i medici devono chiarire il ruolo di sicurezza e protezione vitale che il vaccino deve avere”, ha detto Javier Garau, presidente dell’Escmid. “I medici dovrebbero fare del loro meglio per pubblicizzare la vaccinazione tra i loro pazienti, con particolare riguardo per i più vulnerabili. Nessuno dovrebbe rigettare un vaccino sicuro ed efficace quando abbiamo a che fare con un virus imprevedibile capace di uccidere bambini e giovani adulti nel fiore degli anni”.
    Escmid sottolinea il ruolo centrale che ha questo vaccino contro l’influenza pandemica fornendo una protezione individuale specifica e prolungata, in contrasto con i farmaci antivirali che vanno presi giornalmente e non prevengono future infezioni. Il bilancio rischi-benefici è chiaramente a favore del vaccino, senza il quale la popolazione è a rischio di una grave infezione virale, con una minoranza di pazienti che svilupperà la malattia in forma grave, compresa polmonite e problemi cardiaci e polmonari.
    “Un fallimento della campagna vaccinale in Europa comporterebbe una maggiore diffusione della pandemia, un’aumentata possibilità di complicazioni avverse, un’aumentata possibilità di mutazione del virus in forme più aggressive e/o resistenti ai farmaci”, ha messo in guardia Giuseppe Cornaglia, ex presidente dell’Escmid. “Questo è qualcosa che il pubblico e la comunità sanitaria non si possono permettere di rischiare”.
    Una lobby anti-vaccinale sta contestando attivamente sia la necessità sia la sicurezza del vaccino pandemico in Europa. Sebbene movimenti anti-vaccini esistano da molto tempo, questa volta hanno sollevato critiche specifiche contro l’attuale vaccino H1N1. Ma queste critiche, sottolinea Escmid, sono scientificamente infondate. Alcuni hanno argomentato che dal momento che il vaccino influenzale stagionale era destinato agli anziani, molti dei dati disponibili provengono dagli anziani piuttosto che dai bambini. Tuttavia, sono stati raccolti dati da oltre 3 mila bambini, mostrando sia sicurezza sia una forte immunogenicità dei vaccini influenzali.
    Altri sollevano il problema che il vaccino H1N1 non ha avuto tempo sufficiente per test adeguati. Tuttavia, il rapido sviluppo (fast track) dei vaccini pandemici (H1N1) 2009 non è avvenuto a scapito della sicurezza e dell’efficacia. Il vaccino è stato fatto esattamente nello stesso modo del vaccino influenzale stagionale, dagli stessi produttori usando gli stessi materiali, eccetto che per un unico pezzo, la specifica particella virale. La sicurezza e l’immunogenicità dei vaccini pandemici sono state testate in un grande trial randomizzato, senza il quale l’Emea, l’Agenzia europea per i farmaci, non avrebbe approvato il vaccino.
    “Il processo fast track, che ha permesso che questo vaccino fosse prontamente rilasciato, non ha portato allo sviluppo di un vaccino insicuro e non testato, piuttosto dovrebbe essere considerato un successo, mostrando che una collaborazione fattiva e strettamente controllata tra autorità nazionali e internazionali e l’industria farmaceutica può accelerare la preparazione dei vaccini influenzali in situazioni critiche”, ha detto Garau.
    È appena uscito un rapporto dell’Oms sulla sicurezza delle campagne vaccinali che sono rigorosamente monitorate – ad oggi si stima che sono state distribuite 80 milioni di dosi e che sono state vaccinate circa 65 milioni di persone. Il vaccino pandemico sembra combaciare con l’eccellente profilo di sicurezza del vaccino stagionale che è stato usato con successo per più di 60 anni.1
    Chi sta cercando di minare i vaccini in generale, e il vaccino H1N1 in particolare, agisce irresponsabilmente e senza fondamento scientifico. Noi facciamo un appello per uno sforzo concertato e coordinato da autorità nazionali ed europee per contrastare la propaganda anti-vaccinale”, ha spiegato Garau.
    Escmid sottolinea anche l’impatto che l’influenza H1N1 sta avendo sui sistemi sanitari in Europa. L’Ucraina è stato il primo Paese a denunciare un grave impatto sugli ospedali e sulle unità di terapia intensiva, ma simili impatti sono riportati anche in Irlanda e Scandinavia, mettendo in luce la necessità di essere preparati a far fronte a un aumento di pazienti con malattie respiratorie e potenzialmente gravi complicazioni. Una recente ricerca nel Regno Unito ha mostrato anche che con l’estendersi dell’influenza pandemica potrebbero non esserci abbastanza letti di terapia intensiva per uno dei gruppi più severamente colpiti, i bambini.2
    “Preparazione continua e attento monitoraggio sono essenziali, perché i virus dell’influenza sono imprevedibili e questa pandemia potrebbe durare a lungo. I sistemi sanitari saranno posti sempre più sotto tensione, specialmente se l’utilizzazione del vaccino sarà limitato e il numero dei pazienti aumenterà, mettendo ulteriormente a dura prova la capacità degli ospedali di far fronte alla pandemia”, ha detto Cornaglia.

    © Cnesps – Istituto superiore di sanità – 2001-2009

  51. Sbaglio o sta pandemia è stata un nuovo pallone a sgonfiamento rapido? Nessuno ne parla più…

    • aspetta aspetta credo il meglio debba ancora avvenire…

      • Del tipo?

      • Sto ancora aspettando il meglio che doveva venire…

      • arriva, arriva, non ti preoccupare. credi che sia tutto finito qui? magari non sarà l’h1n1, ma un altro virus, ma qualcosa arriva. ad ogni anno la sua pandemia, sempre in crescendo: prima sars, poi aviaria, adesso h1n1, la prossima? magari nel 2010, oppure nel 2011. hai visto come è stato facile fottere la gente? basta bombardare i media e si crea allarme per una pandemia che c’è stata, ma ridicola rispetto alle previsioni…

        senti adesso qualche notiziario che parla di questo assurdo allarmismo che l’OMS ci ha propinato per mesi? ovviamente no, sono altri adesso i problemi che ci vogliono far percepire.

        mi meraviglio di te che ancora non l’hai capito….

      • No, io l’ho prprio capito, è quello che dicevo da tempo, questa pandemia è stata pompata dai media, non faceva nulla di che, il vaccino non è tossico, il virus non è stato creato in laboratorio e tutto quello che (anche tu caro parvatim) è stato scritto qui sopra è stato tutta una cosa originatosi dai media e così avete fatto il loro gioco: vi siete preoccupati, io che sono stato in panciolle, non mi sono preso nessuna influenza! Il post successivo a questo tu hai scritto che la mutazione ha reso il virus più aggressivo e che ha sequenze strane, bhe la maggior aggressività non c’è stata e nemmeno la tanta temuta ricombinazione col virus influenzale classico.
        Parvatim per concludere io ho sempre detto che tutta al storia della influenza suina era un pallone a sgonfiamento rapido, ma d’altronde la tv deve trovare qualcosa su cui fare hodiens.

      • Parvatim io ho l’avevo detto dall’inizio che questa pandemia è stata un pallone a sgonfiamento rapido pompato dai media, che tutti i discorsi sulla pericolosità del virus, su quella del vaccino, sull’origine presunta del fattore eziologico (il virus per i meno dotti) erano completamente infondati. Il meglio che doveva avvenire credevo si riferisse al virus e il tuo post successivo (“la mutazione ha reso il virus più aggressivo… secondo gli autori il virus ha una sequenza strana) mi faceva pensare proprio a questo.
        L’OMS non ha lanciato nessun allarmismo, ha detto che c’era una pandemia influenzale in corso ed ha invitato i governi alla cautela, ma non è responsabile di come i governi hanno gestito questo problema.
        Per concludere Parvatim, io l’avevo capito fin dall’inizio che questa pandemia non faceva un bel niente e che la tv l’ha sfruttata per fare ascolti e che tutti i discorsi scritti qui sono frutto di quello che diceva la tv…

      • la tv non fa vedere in base ad audience o meno, ma in base a quello che vogliono farti credere. parlano del virus per audience? no, ma solo per farti paura e per venderti paura.

        si fa fatica a capire cosa ci sia dietro a questo giochino del virus perchè l’opera può essere stata cambiata in corso d’opera. ad esempio , secondo me, lo scopo era quello di far vaccinare più gente possibile. ma come hanno visto che gli operatori sanitari, in gran massa lo hanno sconsigliato, dopo poco hanno desistito pure loro. la vaccinazione è stata un fallimento, e forse grazie anche ai blog che hanno fatto controinformazione.
        il mio blog era con bel due articoli nella prima pagina di google quando si cercava la parola “h1n1”, in certi giorni ho avuto quasi 3000 accessi!!!
        non mi è mai interessato fare audience, ma stimolare un modo diverso di ragionare diverso dal mainstream del potere. se anche in piccola parte ci sono riuscito, sono contento.
        non ho mai creduto che inoculassero un virus mortale nella popolazione allo scopo della riduzione demografica, allo stesso modo credo che se qualcuno viene qui e lo pensa, possa dare spazio alle sue idee. ho cercato, più che infondere certezze, che non ho mai avuto, far capire alla gente che non tutto quello che dice la tv è oro colato, e tutto va filtrato col buonsenso e senza ragionare con terrore o paura.
        ma non temere, che il centro del potere economico mondiale, ne inventerà delle altre. quando meglio lo riterrà opportuno, e con tutte le armi di pesuasione possibile. la prima arma? la tv. da un sondaggio recente , circa l’80% degli italiani la ritiene la prima ( se non unica) fonte di informazione. ciao

      • Caro parvatim, vado più a fondo, perchè ti vogliono vendere paura? perchè la paura fa ascolti più della tranquillità (i motivi sono prettamente biologici), perchè chi ha paura si rifugia nei beni materiali, quindi chi ha paura sta attaccato alla televisione, vede le pubblicità e nei momenti in cui quest’ultima viene spenta va a comprare ciò che la pubblicità ha detto loro, io non credo in complottismi, ma credo che ci sia il capitalismo e che la paura sia un ottimo strumento di marketing che chi fa tv sfrutta autonomamente, se il tuo blog è stato visitato (io l’ho trovato mentre cercavo info sul virus e sul vaccino, in particolare la data in cui il virus è stato dentificato e la composizione del vaccino) forse è stato anche grazie alla paura che aveva la gente non credi? ed indovina un po’ chi ha messo quella paura…

      • semplicemente la paura è un grande mezzo di comando. la paura divide, la pace ( interiore) unisce.
        e le formiche divise ed impaurite sono più comandabili. ( ricordi film pixar?) oppure potrei rifarmi al vecchio adagio: “divide ed impera”. il gioco finale non è vendere, ma comandare, controllare…
        mai sentito parlare di arconti? cerca sulweb, capirai meglio il gioco del bene e del male, il gioco del “servizioper gli altri” e del “servizio per se stessi”.
        se pensi che tutto si esurisca nel vendere sei ancora ad un livello superficiale della “questione”…

      • Parvatim mostrami prove scientifiche ed inoppugnabili di quel che dici e io crederò in quello che prponi ora ritengo poco razionale e credibile la presenza di organi superiori e di comando supremo dell’umanità che vogliono comandarla (sopratutto comandarla a che scopo? Che cosa ottengono nel comandarla?).

      • che cosa ottengono nel comandarla? informati almeno sull’argomento prima di una domanda così banale. per quanto riguarda non ho dimostrazioni scientifiche, e nemmeno voglio venderti nulla…se vuoi informati, sennò no. tutto qua.

      • Il fatto è che ho cercato informazioni, ma non ho trovato lo scopo (soldi, intoccabilità, donne, felicità materiale…) di questi presunti potenti che vogliono comandare l’umanità.
        Poi se io non ho prove di una cosa la considero inesistente (forse sono troppo razionale), mentre le informazioni che ho trovato fanno considerare le cose con prove sensibili (cioè percepibili con i 5 sensi umani) di ugual validità delle cose che non hanno prove. Da brava persona che cerca di usare la ragione e la curiosità per quanto gli è possibile, mi informo e guardo ed esco fuori dalla finestra, poi cerco la spiegazione che coincide di più (uso quello che viene detto rasoio di occam).
        La verità non si ottiene scegliendo una parte e cercando le prove che la soddisfano scartando le altre, ma non scegliendo una parte e guardare tutte le prove loro ti diranno la verità.

  52. la mutazione ha reso il virus più aggressivo…

    inoltre leggiti quanto dicono tre virology sulla origine del virus. è tratto da una famosa rivista del settore, non da novella 2000:
    http://www.virologyj.com/content/6/1/207
    secondo gli autori il virus ha una sequenza strana…

    mi spiace non avere il tempo di fare un articolo come si deve al riguardo…forse i prox giorni…

    • Oh iniziamo a replicare:
      Intanto non ci sono serie evidenze scientifiche che la mutazione suddetta abbia reso il virus più aggressivo; inoltre che il virus mutasse (cioè avesse un cosidetto drift antigenico) era nelle aspettative della comunità scientifica.
      L’articolo parla inizialmete dell’origine evolutiva del virus, che sembra essersi originato da un riassortimento a tre di virus influenzali di origine suina.
      “The results of the phylogenetic analyses outlined above can be used to construct plausible scenarios of the ways in which S-OIV might have originated. This is a useful exercise as it may focus the search for new clues. Some of the crucial evidence provided by the phylogenetic analyses is that:

      1) S-OIV emerged into the human population on a single occasion, probably in Mexico.

      2) S-OIV is a reassortant with at least three parental viruses, all of them viruses of pigs.

      3) the parents of S-OIV were last sampled directly in three very distant parts of the world.

      4) the parental genes were last sampled more than a decade ago. Two were sampled around 11 years ago, the third 17 years ago, whereas their sister and cousin lineages have been sampled frequently.”

      Punto 1: il virus si è manifestato nella popolazione umana in un singolo evento, probabilmente in Messico. E fin qui nulla di strano.
      Punto 2: Tutti i virus parentali a questo sono di origine suina. Niente di strano.
      Punto 3: l’ultimo campionamento mostrava che questi virus erano in parti molto lontane del mondo. Può nascere un sospetto, ma..
      Punto 4: la magggior parte dei campionamenti sono stati fatti più di un decennio fa. In questi ultimi 10 anni i virus sono rimasti fermi e non si sono mai mossi?

      Per spiegare il riassortimento a tre ed in particolare l’incontro di questi 3 virus (uno asiatico, uno europeo ed una americano) sono nate 2 ipotesi principali.
      “1) The “unsampled pig herd” theory was suggested by Smith and his colleagues [8], who concluded that “the progenitor of the S-OIV epidemic originated in pigs”, and the “long unsampled history observed for every segment” of the S-OIV genome “suggests that the reassortment of Eurasian and North American swine lineages may not have occurred recently, and it is possible that this single reassortant lineage has been cryptically circulating rather than two distinct lineages of swine flu”, and that “Movement of live pigs between Eurasia and North America seems to have facilitated the mixing of diverse swine influenzas, leading to the multiple reassortment events associated with the genesis of the S-OIV strain.”

      This theory was implicitly supported by Trifonov and his colleagues in their report of a study of the numbers of gene sequences deposited in Genbank from human and pig influenzas sampled around the world in different years [25]. They had found that, although the number of influenza sequences deposited had increased greatly in the last decade, there were four times as many human as pig influenza sequences. Furthermore, whereas the sequenced human isolates came from all over the world, the pig isolates came only from North America, Asia, and Europe, and none from Africa, Oceania, or South America. They concluded that, given “the lack of sampling” of pigs “in certain parts of the world, it is perhaps not surprising that the ancestors of the new human influenza A (H1N1) virus have gone unnoticed for almost two decades.” [26].

      It is important to note that this theory depends on the intercontinental movement of live infected pigs, and requires at least two quarantine-breaching incursions involving three different countries. It is likely that quarantine control of the spread of swine influenzas around the world varies greatly in its efficacy. However viruses of the Eurasian ‘avian-like’ lineage, and their genes, have never been found in North America before S-OIV appeared, even though they have been common in Europe for over three decades, and similarly ‘triple reassortant’ viruses and their genes have not been isolated in Europe, although they have been the dominant swine influenza virus in North America for more than a decade.

      2) The “laboratory error” theory. We note that influenza viruses survive well in virus laboratories, that laboratories are not subject to routine surveillance, and that there are probably many laboratories in the world that share and propagate a range of swine influenza viruses from different sources and continents, and also share and use immortalized lines of cultured cells. The viruses are used for research, diagnostic tests and for making vaccines, and the cells are used for propagating the viruses. Thus if S-OIV had been generated by laboratory activity, when one host was simultaneously infected with strains from the different parental lineages, this would explain most simply why S-OIV’s genes had escaped surveillance for over a decade, and how viruses last sampled in North America, Europe and Asia became assembled in one place and generated a reassortant.

      So what sort of laboratory event might produce mixed infections with different strains of influenza, and thereby generate S-OIV? The simplest is that S-OIV is a reassortant produced during research. There is also the possibility that it was generated during the production of multivalent vaccines. Multivalent ‘killed’ vaccines are mixtures of virions that have been grown in hen’s eggs and then chemically sterilized. Thus a reassortant might be produced if insufficient sterilant, usually formaldehyde or propiolactone, is added to the virion mixture. The live mixture could then infect pigs ‘vaccinated’ with it, and the growing viruses could reassort, infect piggery staff and hence spread to the broader human population. Finally, it is possible that serially passaged cells, such as the Madin-Darby canine kidney (MDCK) cells now widely used in influenza laboratories, became latently and serially infected with different strains of influenza as a result of lax laboratory practices. This process could generate reassortants, and infect staff.”

      La prima ipotesi dice che i movimenti di suini nella zona eurasiatica ed americana potrebbe aver portato al mescolamento dei virus nei suini e quindi alla formazione di questo nuovo ceppo virale. Questa ipotesi ha delle problematiche, cioè che il campionamento non ha mostrato i virus europei in nord america e che casi di triplo riassortimento non si sono verificati in Europa. Inoltre dice l’articolo i maiali avrebbero dovuto superare periodi di quarantena.
      Ma mi sorgono dei controdubbi: se i virus sono stati campionati circa un decennio fa, come possiamo essere sicuri che virus mutati non si siano mossi tra i vari continenti nel frattempo? Siamo sicuri che tutti i paesi rispettino e controllino adeguatamente i luoghi di quarentena (dubbio peraltro già proposto dall’autore dell’articolo)?
      La seconda ipotesi parla di fuga e/o rimescolamento di questo virus all’interno dei laboratori di ricerca e creazione di vaccini zoofili. O meglio che in un unico laboratorio i tre virus si siano mescolati e poi iniettati in maiali per errori nella inattivazione del campione virale. Ora mi domando che senso aveva creare vaccini ed usarli in campioni di maiali che non avevano, secondo i dati, possibilità di incontrare le altre due tipologie virali, considerando il discapito economico per gli allevatori? Inoltre la mia esperienza personale mi fa avere più fiducia nei sistemi di controllo di movimenti del materiale biologico da ricerca (che pure a le sue falle) che non del trasferimento di animali (di cui non conosco le falle).

      Viste le due ipotesi e i relativi dubbi, la mia opinione personale le considera alla pari. L’articolo cita un’altra ipotesi, poco probabile, ma da tenere in considerazione, l’incontro di questi 3 virus grazie ai flussi migratori naturali di animali.
      L’articolo continua con un elenco di prove circostanziali (quindi indiziali e non probatorie) che illustrano le vere difficoltà nello stabilire un’origine certa di questo virus, vista anche la sua recente età evolutiva.
      Arriviamo alle sequenze: ora per comprendere l’articolo bisogna saper distinguere una ORF da un esone, una tripletta di stop da una sequenza di terminazione e conoscere le posizioni proteiche dei domini funzionali (in pratica avere delle buone basi di biologia molecolare). Le stranezze (oddity) di cui parla l’articolo sembrano all’autore frutto di pressione selettiva oltre ad essere benissimo spiegabili con evoluzione convergente e con meccanismi dove le terminazioni delle ORF’s hanno avuto mutazioni silenti (sto citando l’articolo) alla fine della ORF stessa. Mi mancano (e non ammetto di non essere andato a reperirmele) le conoscenze riguardo alle posizioni dei siti attivi delle proteine (di cui non parla nemmeno l’articolo) per dare una valutazione completa dei meccasnismi evolutivi a cui possono essere andati incontro i virus.

      L’articolo conclude benissimo dicendo che non è allo stato d’oggi definire uno stato chiaro dell’origine di questo virus, ma che è probabile che sia da ricercare in una popolazione non identificata di maiali o in un non identificato laboratorio. Se si volesse davvero identificare l’origine del virus sarebbero necessari maggiori sul controllo dei laboratori di produzione dei vaccini e sui flussi di animali d’allevamento.

      Ora alla luce dell’articolo faccio una nota ancora meno obbiettiva, ma più soggettiva sull’origine di questo virus: ci sono 3 ipotesi sull’origine di questo virus che chiamerò: laboratorio (L), allevamento (A), migrazione selvatica (M). Dato che L ed A sono le più probabili, 45% per comodità ed M copre il rimanente 10%, un’origine grazie alle tecniche di laboratorio risulta meno probabile (45%) rispetto ad un’origine casuale in una popolazione suina (45% + 10%=55%). Se la matematica non è un’opinione non vedo perchè dare la colpa ai laboratori. Inoltre le sequenze strane possono essere spiegate con il meccansmo dell’evoluzione a balzi compresa nella attuale teoria generale dell’evoluzione (considerandola valida, sennò bisogna cestinare gli alberi genealogici e gran parte dell’articolo). Certo rimangono delle domande: A quale pressione selettiva è andato incontro il virus? Si può considerare statisticamente probabile un’origine a tre senza essersi rilevato un’altro virus con origine da un riassortimento a due? Non sono domande che portano a malignita, ma che dovrebbero spingere la comunità scientifica ad una ricerca approfondita.

      • In merito a. “Mi mancano (e non ammetto di non essere andato a reperirmele) le conoscenze riguardo alle posizioni dei siti attivi delle proteine (di cui non parla nemmeno l’articolo) per dare una valutazione completa dei meccasnismi evolutivi a cui possono essere andati incontro i virus.” ho messo un non in più: ammetto di non essere andato a reperirmele!

  53. Giacchè hai risposto con le paroli di un sito istituzionale,faccio anch’io lo stesso e ti mostro quello che dice l’I.S.S. in roposito delle reazini avverse al vaccino.
    7% DI REAZIONI GRAVI.Puoi andare sul sito dell’ISS e cercati il file aggiornato nelle parte a sinistra datato 3 dicembre.
    A/H1N1 – Dati sulle sospette reazioni avverse al vaccino al 29 novembre 2009
    Nella settimana dal 23 al 29 novembre sono state inserite nella rete nazionale 131 segnalazioni di sospette reazioni avverse a Focetria di cui 7 gravi; non è stato segnalato alcun decesso.
    Complessivamente, dall’inizio della campagna vaccinale, a fronte di 610.070 vaccini somministrati sono pervenute 597 segnalazioni, corrispondenti a 1309 reazioni, con un tasso di segnalazione pari a 98 casi per 100.000 dosi somministrate. La percentuale complessiva di casi gravi è pari al 7%.
    La risoluzione o il miglioramento della reazione è stato riportato al momento della segnalazione nel 75, 5% dei casi, negli altri casi il paziente non era ancora guarito o l’esito non era disponibile.
    Le segnalazioni relative a bambini fino a 11 anni sono 49 di cui 6 gravi, i casi relativi ad adolescenti sono invece 21 dei quali uno grave. Dieci le segnalazioni riferite alle gestanti con quattro casi gravi comprendenti anche un aborto ed un caso di morte endouterina. Complessivamente al 29 novembre risultano vaccinate 18.547 donne al secondo o al terzo trimestre di gravidanza ed il riscontro di singoli casi di morte fetale rientra nei valori attesi che si possono manifestare come eventi naturali durante le gravidanze.
    La tipologia di reazioni osservate rimane costante; cefalea, febbre, dolori articolari sono le reazioni segnalate con maggiore frequenza.
    Il rapporto beneficio/rischio per l’uso del vaccino resta immodificato.

    • Inoltre avrei aggiunto che:
      1) Nelle segnalazioni avverse, sopratuttto nei casi gravi, PUO’ esserci una correlazione con la somministrazione del vaccino, ma non è assolutamnete detto che vi sia casualità;
      2) Cefalea, febbre, dolori di vario tipo sono reazioni comunque tipiche della somministrazione di qualsiasi tipologia di vaccino.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: