la marea nera è un disastro provocato?

difficile davvero non crederlo. troppe coincidenze a dir poco incredibili.

la prima: nel famoso gioco illuminati card ecco la carta del disastro. come quella delle torri gemelle, dei virus su scala mondiale, dell’attentato al pentagono e tante altre…ne ho parlato qui (clikka)

non male, eh? e che dire poi del fatto che  la goldman sachs ha venduto il 44% delle azioni della BP in suo possesso prima della esplosione della piattaforma? o hanno la sfera di cristallo, oppure sapevano qualcosa (clikka qua)….

certo che la sensazione di essere spettatori di un teatrino già orchestrato e definito nei minimi dettagli da anni, è davvero grande. ma io sono un inguaribile complottista, eh…

per approfondire vi consiglio un bel dossier dell’amico corrado penna, da non perdere…clikkate qua.

Advertisements

5 Responses

  1. Si, hai ragione. Quella che mostri fra le ‘Illuminati Cards’ è soltanto una delle lame riguardanti il fenomeno della perdita di petrolio. Ma ce n’è un’altra che si riferisce allo stesso problema-evento.
    La puoi vedere sul sito di cristiani protestanti americani cuttingedge.org, in particolare in una delle loro recentissime ‘newsletters’.
    Che gli Illuminati, nella loro preveggenza, abbiano anche previsto come andrà a finire questa autentica catastrofe planetaria preordinata sulla quale pressochè tutti i mezzi di informazione glissano?

  2. caro paolo, ad una veloce lettura del blog che hai consigliato,
    http://www.cuttingedge.org/, c’è chi ipotizza uragani di grado 5 come prossimo scenario. la stagione degli uragani dovrebbe iniziare circa ad agosto, in quella zona. staremo a vedere….
    inoltre ci sono ben altre ipotesi: tom bosco parla di possibili tsunami:
    http://www.nexusedizioni.it/apri/La-Campana-dello-zio-Tom/Ultimi-articoli/Golfo-del-Messico-verso-la-legge-marziale—di-Tom-Bosco/

  3. Fatto davvero strano e curioso, lo scrittore di cose esoteriche ed occulte Gustav Meyrink aveva previsto la catastrofe del Golfo del Messico in un suo breve racconto scritto nel 1903.
    Puoi vedere i dettagli in:

    http://www.henrymakow.com/cabalist_bankers_1903_novella.html

    Ma si trattò di una vera e propria profezia dovuta ad una
    sua particolare esperienza interiore? Oppure, come argomenta l’attuale commentatore ebreo ma violentemente anti-sionista e cioè Henry Makow, già allora nei circoli occultistici europei si fantasticava circa un’apocalisse chimica prossima ventura dovuta al greggio negli oceani?

    La cosa mi sembra di estremo interesse.
    Fatto curioso, in tutto il materiale rilasciato dai ‘channelers’ di ogni estrazione negli ultimi anni o decenni non figura nemmeno una virgola ‘profetica’ relativa a questa catastrofe ambientale.

    Meyrink meglio di Fatima e dintorni allora? Può darsi.

  4. Pare che intendano immanentizzare l’eskaton e che abbiano molta fretta: è un segno fausto ed infausto al tempo stesso.

    Siamo prossimi ad una Kehre storica e forse cosmica.

    A questo punto mi chiedo anche dove sia confinato il libero arbitrio, ma il discorso mi porterebbe assai lontano…

    ciao

    • libero arbitrio?mmmm…penso che non ci sia così tanto libero arbitrio…almeno se vediamo le cose da una prospettiva lontana….quando il tempo scatta o hai capito oppure succede qualcosa che ti fa capire, bella o brutta che sia…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: