obama presidente. e adesso? la soluzione della crisi monetaria attraverso una nuova moneta unica?

NN_27obama2

adesso si profilano parecchi scenari…gustosi.

in primis tantissimi americani che non avevano mai votato (ritenendo inutile votare, visto le lobby che controllano tutto) hanno dato la loro fiducia verso il cambiamento scommettendo su obama. come sapete l’america è lo stato al mondo dove i votanti sono più bassi. ma questa volta le percentuali si sono alzate e di molto. cioè molta gente ha visto in lui una possibile guida per un cambiamento della società verso una equità, verso una economia sostenibile, verso una coscienza  più elevata.

non mi sembra poco. del resto obama ha fatto molte promesse: energia rinnovabile, economia di sostegno della classe media ( e quindi meno potere alle lobby), assistenza sanitaria a tutti. per l’america, e soprattutto se confrontata con l’oligarchia di bush, sono idee rivoluzionarie. la gente ha creduto in queste idee, in queste promesse.

adesso vengono le ombre. obama ha avuto finanziamenti da molte lobby della new-economy ( avete visto gli inventori di google in prima fila nel suo discorso post-election day?), e nel suo staff ci sono molti personaggi che non fanno ben pensare. la prima nomina del neo presidente è stato quella del suo capo gabinetto, appartenente ad una solita cricca filo-israeliana, ed inoltre nello staff di obama c’è un certo brzezinsky più altri personaggi di note lobby della city bancaria. insomma i soliti legami con i poteri forti, di cui obama rischia di essere il burattino.

inoltre obama ha il grosso problema della crisi monetaria. al di là delle solite promesse di rito su come risolvere la crisi, c’è il sospetto che ben presto ( si parla di fine gennaio) la crisi verrà risolta in modo drastico.

come? pensateci: quando una attività commerciale ha debiti verso terzi che non riesce a pagare, come fa? fallisce, chiude bottega…c’è il forte sospetto che questa sia la mossa futura. come sapete la cina possiede gran parte delle aziende americane, e moltissimi buoni del tesoro americani. il debito pubblico americano è alle stelle. quindi, come fare? azzerare tutto e partire con una nuova moneta, magari una moneta unica che coinvolgerà la zona euro.

da dove vengono queste ipotesi? sentiamo il mitico ron paul (senatore americano, se non lo conoscete visitate questo mio tag- ne vale la pena): penso che ci sarà l’annuncio di un nuovo ordine monetario; sarà fatto passare come una cosa limitata, certo non diranno che è nato il governo mondiale; ma lo sarà per chi controlla la moneta mondiale e le forze armate… Una Banca Centrale globale, regolamentazioni mondiali e il controllo su tutto il sistema finanziario mondiale, su tutte le materie prime e risorse naturali: che cos’altro si può chiamare un governo mondiale? Sarà l’inizio della fine di quel che resta della sovranità nazionale.

inoltre joe biden e colin powell ( il primo in un comizio elettorale, il secondo in una intervista televisiva) hanno profetizzato una crisi internazionale generalizzata. testuali parole. powell ha abozzato addirittura una data: 21-22 gennaio. che bolle in pentola? anche mc cain in un comizio pre-elettorale ha abozzato a una forte minaccia internazionale prossima ventura. cosa succederà? un nuovo 11 settembre? una crisi con la russia? ( avete visto il berluska che è volato subito a mosca dopo l’elezione dell'”abbronzato” obama?-coincidenza?) con l’iran? un capovolgimento monetario?

credo che come molti hanno previsto ci aspettano dei bei terremoti. in quanto ad obama vedremo la stoffa del neo presidente.

ancora sulla crisi…parla ron paul

ecco un bel video dove r. paul ( ormai ex candidato alle presidenziali usa-ma purtroppo per noi era l’unico veramente indipendente, altro che obama!) spiega l’assurdo regome di controllo monetario.

a proposito, ron aveva già previsto in varie audizioni al congresso il default del sistema bancario, non più di 6-8 mesi fa

i love ron paul!!!

ecco video da vedere e rivedere per capire le menzogne della politica estera usa dominata dalla volontà precisa di creare terrore, paura e di comandare con qualsiasi mezzo e qualsiasi bugia.

hai capito il nonnetto?

sarà pure un nonnetto, ma non le manda certo a dire! a una domanda provocatoria ( sul fatto che il suo essere repubblicano nulla ha che vedere con la politica degli altri repubblicani) nonno paul li ha sverniciati a dire poco con annessa lectio magistralis di politica estera ed economia. roba da guardare e riguardare…sotto c’è la traduzione…

TRADUZIONE DI FRANCESCO ( CLIKKA QUI)

Moderatore: Deputato Paul, un’altra domanda sulla sua reale eleggibilità. Lei pensa di averla? Questa domanda si ripropone spesso…
(RISATE)
… Le sue differenze con gli altri repubblicani qui presenti hanno sollevato dubbi sulla sua chance a vincere la nomination repubblicana.
Paul: Beh, fino ad ora ci sono solo state due piccole primarie. È dunque un po’ prematuro giudicare chi sarà il nostro candidato. Se guardate le mie votazioni rispetto alla costituzione, vedete che sono un costituzionalista di ferro. Sta dunque suggerendo che i repubblicani dovrebbero lasciarmi perdere perchè sono un costituzionalista convinto? Sono il membro più conservatore qui presente. Sapete che ho votato più io contro le spese governative e gli sprechi del governo di qualsiasi altra persona.
(APPLAUSO)
Sta dunque suggerendo che non sono eleggibile e che i repubblicani dovrebbero lasciarmi perdere perchè Continue reading

la fortezza inespugnabile ( almeno per ora…)

torredicirithungol.jpg

in america sono stati scoperti brogli nelle primarie. brogli che sfavoriscono nettamente il candidato ( il nostro nonno ron paul…) anti federal reserve ( quindi anti potere delle banche, i veri signori della terra), antiguerra, anti nwo, anti poteri occulti. eppure non si muove foglia. tutto placidamente scorre inalterato, il tram tram continua...

nemmeno nonno paul si muove: sa che non servirebbe a nulla.

non ho mai pensato potesse vincere, e adesso vi spiego perche: perchè siamo pochi. siamo pochi che vogliamo veramente un cambiamento. siamo pochi che usciamo dalla massa perversa degli oscuri e dalla massa numerosa degli ignavi. siamo pochi che andiamo oltre alle parole di facciata …che uniamo ad esse i comportamenti.

aspettiamo un salvatore (un nuovo messia) che venga a salvarci dall’alto con i suoi poteri meravigliosi. aspettiamo un nuovo buddha, un nuovo gesù, un nuovo francesco, nuovi rivoluzionari da seguire…eppure, cari miei questi salvatori tanto attesi non arriveranno più. non arriveranno più perchè nessuno può fare il lavoro per noi. i grandi maestri sopra menzionati sono state meteore di purezza, di bellezza ma poi sono stati anche loro mangiati, divorati, messi sotto silenzio. e i problemi, gli inganni della parte oscura sono ritornati fuori. se tutti non cooperiamo non ci sarà cambiamento. Continue reading

la solita minestra…

vi rompo l’anima sempre sulle primarie usa, ma alla fine si parla sempre delle stesse cose...

quali cose? DI COMPLOTTI!!! ron paul in iowa ha avuto l’8% e in new hampshire ( dove era dato al 15%) molto meno (7%) possibile? in uno stato liberal dove l’elettorato è a lui più favorevole? spiagazione?  alcuni voti non sono stati conteggiati (clikka qui) …vediamo che succederà…comunque la sinfonia non cambia, visto che i due mandati presidenziali di bush sono ampiamente bollati come dovuti a un voto ampiamente truccato.

risultato? una campagna che sembra una barzelletta ( come detto da mazzucco, che vive in america e conosce di cose americane…) e un presidente già scelto che secondo blondet sarebbe bloomberg, grande amico di israele…

in ultimo vi lascio al video post primarie nh in cui paul se la ride ( evidentemente se lo aspettava, dei brogli), mentre la gente in coro: END OF FED! END OF  FED! dove la FED  è federal reserve di cui paul dice:

“Io voglio abolire la Banca Centrale: il valore del dollaro e i nostri tassi d’interesse non esistono per essere manipolati dai pochi potenti membri di una élite che si incontra di nascosto in un palazzo di marmo.”

adesso ditemi come uno così possa piacere al sistema e non essere osteggiato in ogni media…viva la libertà….

upgrade ron paul

rp1.jpg

un 10% nello iowa potrà sembrarvi poco, ma credo sia un buon inizio. se poi considerate che paul è totalmente assente dai media allora…da ridere lo special su sky, condotto da carelli, già conduttore del tg del biscione, e dei suoi opinionisti ( in primis rossella, ormai prossimo alla demenza …) i quali leggendo un sondaggio su scala nazionale, quando la grafica riportava il 4,2% di paul, proprio non l’hanno letto, come dimenticandolo. secondo voi non hanno ricevuto ordini in merito? ma no dai!! sky è di murdoch, che controlla anche fox tv, che è una colonna repubblicana/neocon…per cui viva la libertà!!!

incoraggiante poi che i sondaggi americani (bloomberg) dessero paul in iowa all’1% , mentre il dato è finale è 10%, quindi se ridete dei sondaggi del berluskaz, sappiate che in america la comicità è molto più avanti…

vorrei chiudere questo spot veloce veloce con i capisaldi della campagna elettorale di rodolfo giuliano [guarda il video]( parente del famoso bandito? mah!) e ora anche di hillary: la paura di un nuovo 11/9… Continue reading