queste non le avete sentite #2

continua il giochino domenicale delle notizie più folli…
per la serie “salute”
mucche bombate muscolarmente tramite manipolazione genetica. domanda: voi che non siete vegetariani, almeno sapete da dove viene la carne che mangiate? conoscete il produttore? cosa aspettate a passare al cibo locale, che è  direttamente controllabile?
–se qualche coglione mangia ancora al mcdonald, ecco alcune notizie da non leggere-clikka qui-
–una rivista al di sopra di sospetto ci spiega che l’inquinamento ambientale aumenta il rischio di diabete. cosa aspettano veronesi e piero angela a dirlo?

per la serie “comicità”
–il curatore del blog che vi segnalo -clikka qui-ce l’ha con “i fratelli marcianò”. a parte la simpatia e amicizia che nutro per zret e straker,  nessuno ha mai spiegato c-attivissimo che negare l’evidenza rende ridicoli? fatevi due risate…eppoi chi dice la verità è cospirazionista? siamo messi bene, allora…oddio adesso se la prenderà anche con me!!!

Advertisements

qualche chiarezza sull’alimentazione

cibo-spazzatura.jpg

ecco un bel post dal mitico blog del dott. aprile che dovrebbere essere un blog da visitare abitualmente…solo una preciszione sul cioccolato: non mangiate quello in cui più che cacao ci sono grassi di dubbia origine…

“A Maggio a San Diego si è tenuto un importante convegno sull’alimentazione, patrocinato dall’Università dell’Arizona; le ricerche hanno mostrato i risultati disastrosi della dieta moderna.
Tuttavia i maggiori studiosi presenti al consesso oltre ad allarmarci sulle peggiori abitudini assunte negli ultimi vent’anni hanno detto che qualcosa di positivo si sta comunque muovendo…

1. I cacciatori Aborigeni Australiani si alimentano con 800 varietà di verdure e cereali, mentre in media gli occidentali consumano pochissima verdura e solo tre varietà di cereali: mais, soia e grano.
2. In media un terzo dei cittadini assume il 47% delle Calorie da “cibo spazzatura“.
3. In media assumiamo 300 calorie in più rispetto al 1985. Di queste calorie il 23% sono zuccheri aggiunti e il 24% sono grassi aggiunti.
4. La costante carenza di vitamina D causa l’aumento del diabete, della sclerosi mutipla, dell’artrite reumatoide, dell’osteoporosi, nascita di bambini sottopeso, del cancro al seno, al pancreas, alla prostata e all’utero. (!!!)
5. Il prezzo della frutta e della verdura è aumentata del 200% rispetto al 1985, il prezzo delle bibite analcoliche diminuito del 23% e in generale il prezzo del “cibo spazzatura” risulta sempre più conveniente rispetto all’acquisto di frutta e verdura.

Dai risultati della ricerca emergono anche notizie che ci fanno sperare:
1. Il consumo quotidiano di tè verde allontana il rischio di tumori.
2. Si è registrata la diminuzione del 5-12% di colesterolo dopo un trattamento di trenta giorni con magnesio di estratto d’aglio.
3. Da giudicare molto positivamente è il costante aumento di consumo di prodotti da agricoltura biologica e biodinamica, anche il numero di agricoltori biologici e biodinamici è raddoppiato negli ultimi dieci anni.
4. Si è domostrato cioccolato ha un effetto ipotensivo, sia sulla pressione che sull’anima.”

per altre notizie mitiche del mitico ecco la pagina dove potete anche votarle -clikka qui-

queste non le avete sentite…


…nuovo giochino navigando per il web, cose curiose, assurde, pazze di questo mondo sempre più verso la follia

scoperta grotta con cristalli giganti (con foto annesse)

la bufala della sacra sindone continua…

formigoni incensa cuffaro: è un bravo picciotto

ustica: lasciati morire a sangue freddo… (questa sicuro, nei tg non ve la dicono…)

per queata settimana credo chebasti. ma restate sintonizzati…

i tentacoli di big pharma

7450-200x200.gif

cosa è indispensabile per un cambiamento (cosa quanto mai necessaria in questo pianeta?) primo: conoscere gli inganni. secondo: agire per cambiare i soprusi ( e non chiudere gli occhi da ignavi).

big pharma non si preoccupa certo della vostra salute. anzi, a dirla tutta non gliene frega proprio nulla, l’unica cosa che fanno le multinazionali del farmaco è depredare, e aumentare i fatturati. e naturalmente non guarirvi ( almeno non del tutto) : un malato guarito non acquista farmaci. un malato cronico sì.

vi propongo in merito un articolo di l.gallo sulle misfatte di big pharma nel terzo mondo. già che ci siete visitatevi il suo blog molto ricco di informazioni: http://protonutrizione.blogosfere.it/

“Abbiamo più volte parlato dell’aspetto problematico e purtroppo spesso antietico legato al marketing farmaceutico in vari post dedicati all’argomento.

Leggiamo a proposito da l’Espresso un’interessante riflessione di Suketu Mehta sul rapporto che le multinazionali del farmaco hanno con i rimedi tradizionali di alcune culture e civiltà:

“Le case farmaceutiche occidentali fanno miliardi con alcune medicine prodotte inizialmente dai paesi in via di sviluppo. Ma i rimedi alle erbe, come la zucca amara o il Turmeric, conosciuti per la loro efficacia nella cura di tutto, non portano alcun guadagno a quei paesi i cui saggi per primi ne avevano individuato le virtù. Il governo indiano ha calcolato che ogni anno nel mondo vengono emessi circa 2 mila brevetti legati alla medicina tradizionale indiana.” Continue reading

sul crash borsistico…

crack.jpg

vi voglio rendere partecipi di una discussione di trader professionisti (da questo blog, clikka qui). poi non dite che non sono buono…
al di là di quanto dicono i guru da 2 soldi delle tv, ecco quanto dice chi è dentro il mercato:

“Da adesso in poi un crash tipo -10% in un giorno è possibile in qualsiasi momento perchè per la prima volta in 30 anni hai le banche che rischiano di dover essere salvate dai governi e la corsa agli sportelli, la gente che fa la fila (o si precipita su internet) per ritirare i soldi depositati perchè teme il fallimento dell’istituzione finanziaria in cui ha i soldi

Può darsi che il crash venga rimandato, la cabala direbbe che è più probabile più avanti in dicembre, per quello che vale, ma gli ingredienti ci sono e soprattutto più il tempo passa e più le cose peggiorano perchè i mutui, “leveraged loans” (quanti sanno cosa sono), crediti vari su auto, consumo, LBO che non vengono pagati aumentano man mano che le economie rallentano (Giappone, Europa e USA, lo so che la Cina sarà l’ultima a fermarsi)

Ad ogni modo intanto il famoso stratega di Morgan Stanley a Londra che aveva centrato sia il ribasso di agosto che il rimbalzo di settembre è tornato negativo e dice di vendere…”

troppo pessimista? staremo a vedere…

la red bull ti mette le ali?

red.jpg 

una volta salisburgo ci regalava mozart, ma aihmè i tempi cambiano e così ora la bellissima cittadina sforna a go-go marzapane mozartiano ( le famose palle di mozart) nonchè il berlusconi austriaco Dietrich Mateschitz che dopo un passato tra detergenti, dentifrici e cosmetici, folgorato dal dio guadagno ha inventato la red bull in gran voga ormai anche da noi. se bevete la bibita non andate oltre a leggere e continuate a berla in modo inconsapevole. non è questo che vuole il sistema?se volete capirne di più andate oltre.

articolo liberamente tratto da: psiche-soma.blogspot:
La Redbull è da pochi anni in commercio in Italia e le vendite sono in progressivo aumento ma in pochi sanno come è fatta e quali sono i principi attivi che danno a chi la beve quella “botta” di energia che tira su per qualche ora. Vedendo gli ingredienti allora possiamo scoprirne alcuni noti come la caffeina e il glucosio ma altri sconosciuti ai più (almeno per quanto riguarda il meccanismo d’azione) come la Taurina e l’ Inositolo: la prima (la taurina) è illegale in alcuni Paesi e la seconda (l’inositolo) ha lo stesso meccanismo d’azione degli antidepressivi.
Ecco quindi gli ingredienti attivi più importanti della Redbull, responsabili dell’incremento delle energie:

Glucosio – Chiaramente il glucosio è zucchero. Le cellule usano lo zucchero per convertirlo rapidamente in energia e questo fornisce un incremento energetico a breve termine.

Taurina – la Taurina è un aminoacido prodotto naturalmente dal corpo umano. Ogni lattina di Redbull contiene 1000 mg di Taurina, che aiuta a far muovere attraverso le cellule minerali come il potassio, il sodio, il calcio e il magnesio; questo aiuta a generare impulsi nervosi. Ci sono state numerosi controversie sugli effetti negativi che possono avere per l’organismo livelli troppo alti di Taurina, ad esempio molti studio hanno evidenziato il rischio di ipertensione, e ciò ha portato alcuni paesi a vietare la commercializzazione della Redbull e di tutte le altre bevande contenenti Taurina. La vendita è a tutt’oggi proibita in Danimarca, Francia, Uruguay e Norvegia; in questi paesi è prevalsa una politica preventiva, certamente più sicura per i cittadini, in quanto hanno deciso che anche un piccolo dubbio sugli effetti della taurina dovesse bloccarne la vendita.

Glucuronolattone – Il Glucuronolattone è un precursore della taurina. E’ stato dimostrato che il suo uso aumenta la memoria e la concentrazione, ha anche effetti stimolanti e effetti simili a quelli ottenuti con gli antidepressivi.

Inositolo – L’Inositolo serve ad alzare rapidamente l’umore e a fare in modo che il cervello usi meglio la serotonina. Questo meccanismo d’azione è simile a quello di molti farmaci antidepressivi come lo zoloft e il prozac. Alcuni studi hanno recentemente dimostrato che l’Inositolo, che si trova in grandi quantità nei nervi del midollo spinale, nel cervello e nel fluido cerebro-spinale, può aiutare nel trattamento di alcune patologie come i disordini bipolari, la depressione e gli attacchi di panico.

 Caffeina – La Redbull contiene 80.0 milligrammi di caffeina per lattina, circa il doppio di qualsiasi altro soft drink. La caffeina fornisce energia bloccando l’uso dell’adenosina da parte del cervello. Bloccando l’adenosina il corpo rilascia adrenalina che tiene svegli.

NotaBene: il nemico non è la Redbull bensì la combinazione di dosi eccessive di zucchero unite alla caffeina e alla taurina. Questa combinazione la si può trovare nella maggior parte delle bibite energetiche.

la nuova scenetta dello sceriffo italiota

sir-biss.jpg

articolo spassosissimo tratto da il passatore:

Lo Sceriffo di Nottingham è tornato a mostrarsi in tutto il suo splendore.

Dopo aver mandato Sir Biss ( il serpentaccio viscido) alla camera ardente di Biagi (fossi stato un parente lo avrei cacciato), ora se ne esce affermando che non c’è mai stato alcun editto bulgaro.Ha citato la prima pagina de L’Unità di oggi, dicendo che gli ha reso giustizia in questo senso.

Così sono andato a vederla questa prima pagina, eccola QUI (pdf). Lungi da me difendere L’Unità, ma mi pare che la citazione vada proprio in senso opposto!

Fortunatamente dopo le montagne di ipocrisia di queste ore arriva un saluto sincero, quello di un altro censurato: Daniele Luttazzi (clicca QUI)

PS: Leggetela bene la prima pagina de L’Unità: “Piero Fassino inviato dalla UE in Birmania“. Problemi risolti! 😦