cyber-droga: un pò di chiarezza

ecco un articolo interessante al riguardo tratto dall’interessantissimo blog psicocafè: fateci un giretto, è molto valido e ricco di spunti.

Cominciamo col dire che questa presunta cyber-droga altro non è che la versione sapientemente “commercializzata” dei battiti binaurali, di cui in questo blog abbiamo parlato più di un anno e mezzo fa. Nulla di particolarmente inedito dunque, a parte l’allarme naturalmente.
Per non fare un post fotocopia lo riporto qui con alcune aggiunte.

Come molti sapranno, un elettroencefalogramma (EEG) è un test che misura e registra l’attività elettrica cerebrale usando degli elettrodi posti sullo scalpo. A seconda della frequenza dei tracciati grafici dell’elettroencefalogramma, si distinguono i seguenti pattern di attività cerebrale, che corrispondono a precisi stati mentali:

Onde Alfa: (8-12 Hertz), sono tipiche della veglia ad occhi chiusi, dell’attenzione rilassata.
Onde Beta: (14-40 Hertz) si registrano nello stato di veglia cosciente.
Onde Delta: (0,5-4 Hertz) caratterizzano gli stadi 3 e 4 del sonno profondo.
Onde Theta: (5-8 Hertz) possono essere rintracciate nella trance, nell’ipnosi, nei sogni diurni profondi, nei sogni lucidi, negli stati preconsci prima del risveglio e poco prima di addormentarsi. 
Onde Gamma: (26-100 Hertz) sono associate ad attività mentali superiori.

Alcuni studi, svolti ormai più di trent’anni fa, hanno verificato che se il cervello è sottoposto a stimoli (visivi, sonori o elettrici) di una certa frequenza, la sua naturale tendenza è quella di sincronizzarsi. Il processo viene chiamato appunto brainwave synchronization o entrainment.

Per esempio, se un soggetto sveglio e attivo (in onde beta) viene sottoposto a una stimolazione sensoriale a 10 Hz di frequenza (onde alfa), il suo cervello dovrebbe modificare la sua attività in direzione dello stimolo ricevuto, quindi tendere verso le onde alfa.
Se a particolari onde cerebrali corrispondono precisi stati mentali, se ne deduce che portare un cervello a produrre più onde alfa significa portarlo a uno stato di rilassamento indotto.
Molti di voi sapranno che uno stimolo a 10hz è subsonico, cioè non viene percepito dall’orecchio umano.
Questo problema sarebbe stato risolto con una tecnica chiamata dei battiti binaurali: stimolando l’orecchio sinistro con un suono alla frequenza di 500 Hz e l’orecchio destro con uno a 510 Hz, la differenza di 10 Hz verrebbe percepita dal cervello, che può entrare dunque “in risonanza”.

E’ da questi presupposti teorici che nascono le decine di siti, in tutte le lingue, che vendono o consentono di scaricare suoni binaurali per facilitare e produrre relax o al contrario stati mentali “energizzati”.
Il nostro lettore Roberto ci linkava questo post in un blog, io ho trovato questo sito italiano .
I portali internazionali storici di questa “biomusica” sono
Hemi-sync e Holosync .
Adesso non si parla che di
I-doser.

La domanda è: funzionano davvero?
Non è facile trovare della letteratura scientifica attendibile, ma soprattutto indipendente, sull’argomento e che dirima chiaramente la questione se questi suoni siano effettivamente efficaci.
La scientificità dell’ipotesi della sincronizzazione delle onde cerebrali è acclarata: la Stanford University ha realizzato, nel 2006 e 2007 due simposi (Vedi qui e qui) in cui sono stati presentati i risultati delle più recenti ricerche sperimentali e le prospettive cliniche della sincronizzazione delle onde cerebrali attraverso suoni, ma anche luci e onde elettromagnetiche.
Quello che mi pare sia ancora dubbio è la capacità della tecnica dei battiti binaurali, così come è proposta, di produrre questa sincronizzazione.
Alcuni recenti studi scientifici che ho consultato, in banche dati non linkabili, riportano risultati dubbi, a
ltri suggeriscono la possibilità che la tecnica possa produrre qualche effetto,
scarica qui il mio pdf, ma nessuno parla di esiti “stupefacenti” neppure lontanamente.
L’obiezione minimizzante che “non si tratta di sostanze chimiche” di per sè è mal posta: ogni stimolo fisico produce modificazioni biochimiche nel cervello, per cui l’equivalenza con una droga chimica è teoricamente possibile, ma restano da dimostrare entità e rilevanza del presunto effetto.
C’è da aggiungere però che nell’ascolto di questi suoni, soprattutto se “venduti” come droghe, potrebbero giocare un ruolo non indifferente fenomeni di autosuggestione, con la conseguenza della produzione di effetti psicotropi anche se lo stimolo sonoro in sé si rivelasse neutro.
Non banalizzerei troppo inoltre sulle motivazioni che spingono alcuni cybernaviganti a “sballarsi” coi suoni, o a tentare di farlo, che potrebbero essere omologhe a quelle che spingono a sballarsi con altro.
In generale non liquiderei la faccenda come “bufala”, essendoci qualche elemento di verità o di dubbio quanto meno, ma forse sarebbe stato opportuno evitare di suscitare tanto scalpore in assenza di pericoli certi e concreti per la salute pubblica. 
Non foss’altro perchè chi non era al corrente dell’esistenza di questi file audio ora lo è. E qualcuno di sicuro si sta sfregando avidamente le mani.

 

Advertisements

ritorno al nucleare. l’ennesima balla

già la credibilità della politica sta a zero, ma adesso col nucleare stiamo andando sottozero.

non basta che anni fa un referendum abbia bocciato l’idea, non basta che esistono fonti energetiche eco ( come il fotovoltaico e l’eolico), free (come la fusione fredda, clikka qui, che per inteso e per gli ignoranti che gireranno di qui e mi diranno che sono un illuso, INFORMATEVI, CHE FUNZIONA DAVVERO), no bisogna passare alle centrali di quarta, quinta, sesta generazione che sono sicure….

e le scorie? già c’è un dibattito incredibile per come smaltire i rifiuti ordinari ( differenziata, porta a porta,..) pensate quello che succederà per le scorie radioattive. e il sito di costruzione? ovunque verrà deciso di costruire si formeranno comitati cittadini, manifestazioni…eppoi ci vorranno alemno 7-8 anni perchè la prima centrale sarà attiva…

il problema di ritornare al nucleare è dovuto al costo incredibile della energia visto che il petrolio è intorno ai 140 dollari e continuerà sicuramente a salire…e così il governo ha dovuto fare il solito colpo di teatro. non bastasse la scrofagna omofoba, non bastasse il decreto anti-immigrati comico, non bastassero le finzanze dissestate dello stato, quel genio del berluskaz si è inventato l’ennesimo teatrino.

il vero problema sta nel costo incredibile ( dovuto solo a speculazione finanziarie dei futures) del petrolio, e così visto che le accise col cavolo che le abbassano, e che i petrolieri col cavolo che ci rimettono, bisogna far credere all’ignavo cittadino che si fa qualcosa per lui.

ed ora la domada finale: perchè nessuno vuole incentivare il fotovoltaicoed eolico domestico, oppure la fusione fredda che permetterebbe autosufficenza di produzione? semplice: l’energia ( che è il vero perno di comando della nostra società) deve rimanere in mano ai soliti gruppi elitari. che sia petrolio, idrogeno, nucleare, poco importa, il cittadino non deve autoprodurre energia, magari poi metterla in rete, insomma non ci deve essere una autosufficenza, no! bisogna dipendere dalle solite corporations che decidendo arbitrariamente il prezzo dell’energia decidono delle nostre vite.

si chiama controllo!

per approfondire: fusione fredda= energia libera!

la grande cospirazione

gustatevi questo video. magari penserete sia troppo complottista. eppure per me non tutto è stato detto.

ma per piacere non spaventatevi. per fermarLI non occorre prendere armi, basta inanzitutto prendere le redini della propria vita. che ora hanno le multinazionali, i media, i politici….quali le loro armi? la coca cola, le macchine lussuose, le settimane bianche, gli abiti firmati…insomma belle prigioni mentali, ben più resistenti da rompere di qualche catena di metallo.

dimostrazione di potere a caronia?

images.jpg

vi avverto: post molto complottista-esopolitico

dal sito cun-veneto ( grazie alfredo per la segnalazione) ecco alcuni estratti riguardanti il rapporto su quanto è avvenuto a caronia:
eppure per la prima volta una notizia di una eventuale interferenza esogena è stata ammessa da una relazione finale di una commissione creata appositamente dalla Presidenza del Consiglio e capitanata da Francesco Mantegna Venerando, coordinatore regionale del comitato della Protezione civile siciliana, secondo cui Canneto di Caronia e’ stata colpita a fenomeni elettromagnetici di origine artificiale di origine non convenzionale, capaci di generare una grande potenza concentrata ” di fasci di microonde a ‘ultra high frequency’ compresi nella banda tra 300 megahertz e alcuni gigahertz”. Non è un caso che si parla anche di possibile attività di origine non terrestre…Nelle conclusioni emergono fondamentalmente due ipotesi: o la sperimentazione di una misteriosa arma segreta militare, oppure una ipotesi di natura extraterrestre: gli Ufo. <<…Tecnologie militari evolute anche di origine non terrestre potrebbero esporre in futuro intere popolazioni a conseguenze indesiderate. Gli incidenti di Canneto di Caronia potrebbero essere stati tentativi di ingaggio militare tra forze non convenzionali, oppure un test non aggressivo mirato allo studio dei comportamenti e delle azioni in un indeterminato campione territoriale scarsamente antropizzato.

adesso dico la mia: no, ragazzi , nessun alieno cattivo ci invaderà con armi elettromagnetiche, se lo vogliono fare lo faranno in modo più subdolo, in modo che non ci accorgiamo, magari istituendo un governo ombra, magari controllando gli apparati economico-politici del mondo ( cosa che presumo facciano già). quella di caronia è stata una prova di apparati militari deviati ( o infiltrati ) che stavano provando il loro giocattolino. magari per usi futuri. magari per terrorizzare la popolazione che reagisce in modo ( come sempre) irrazionale: ricordate gli abitanti? ” è il diavolo! che dio ci salvi!”

e gli incendi di questa estate? spesso inspiegabili? e l’incendio devastante in california? gatta ci cova…

100 e non li dimostra ovvero …non ci resta che piangere

piangere.jpg

non si festeggia un compleanno, ma la quota incredibile di 100 dollari del petrolio. da questa fonte ( non rinnovabile) dipende tutto per il nostro mondo: i mezzi di trasporto, il riscaldamento, la luce. e visto che mangiamo ( ad esempio) uno yogurth fatto a 500 km di distanza quando potremmo farcelo in casa, e mangiamo una mela del trentino quando le mele possono crescere anche nel nostro orticello, è evidente che questo prezzo del greggio mette in discussione parecchie cose su cui si basa questa povera e derelitta società dove lo spreco e l’inutilità sono la regola ( di più: regola indiscussa).

per questo faccio i complimenti a tutti quelli che , magari inconsapevolmente , portano avanti questo processo di distruzione nefasto e allucinante. se non ci svegliamo presto, sono cavoli per tutti.

in ultimo leggetevi un articolino in cui si correla la situazione energetica alla tragica situazione dei mutui...poi non dite che non siete stati avvisati del patatrac…

cropcircles: the final solution

voyager.jpg

questo post poterebbe avere tanti titoli, ho scelto quello più internazionale perchè la portata della notizia è davvero fondamentale ( sono ironico), ma potrebbe averne altri. sono stato indeciso tra: “se devo dire una cazzata, tanto vale dirla grossa”, oppure “lunedì sòle per tutti”.

veniamo ai fatti. per la serie “…c’era volta una trasmissione” è iniziata la stagione invernale di voyager dove il giunonico giacobbe ci introduce nel meandro dei misteri ( si fa per dire), ma pur sempre misteri per gonzi e creduloni vari…eppoi il lunedì è il giorno delle fiction, che volete aspettarvi?

negli ultimi anni ci siamo sorbiti nell’ordine: zahi hawass che sproloquia dell’egitto per adepti new age, cicappini vari che vendevano amenità pseudo-para-scientifiche con la solita spocchia, prelati dell’opus dei che scomunicavano dan brown, e finti misteri da operetta. ma quest’anno il botto: si inizia con catastrofismi profetici ( in pieno stile hollywood), reincarnazione a go-go ( ma evitiamo di parlare del concetto di karma, per carità) e appunto con la final solution sui cerchi nel grano

ecco la rivoluzione copernicana: niente più vecchietti pensionati in vena di burle armati di corda e filo ( era la scusa ufficiale e scontata fino a qualche anno fa), poco credibile l’ipotesi extraterrestre, ecco il colpo di genio: E’ OPERA DI ELICOTTERI MILITARI CON TECNOLOGIA MASER ( una specie di armamento a microonde)

buttata là questa ipotesi ci aspettiamo ora di sapere dal Nostro, nell’ordine: il perchè lo fanno, il come, il quando…insomma questa final solution necessita di qualche piccola spiegazione.

nell’attesa ecco per giacobbo alcuni versi, nella speranza di qualche delucidazione :
Now there’s a look in your eyes, like black holes in the sky […]
Come on you raver, you seer of visions,
come on you painter, you piper, you prisoner, and shine

ed ora… assolo di sassofono

ancora sul mausoleo di berlusconi

scusate voi che volete parlare di argomenti seri, ma è un periodo che sono particolarmente “giullaresco”.

vi regalo, visto che il post sul mausoleo di berlusconi (clikka qui) è stato molto letto, altre notizie comiche al riguardo. narratore travaglio che a sua volta le sentì narrare da montanelli.

a presto per argomenti “più pregni”